La città di Roma compie quest’anno 2.773 anni

Cultura & Società

Il Natale di Roma, anticamente detto Dies Romana è una festività laica legata alla fondazione della città di Roma, festeggiata il 21 aprile.

Secondo la leggenda, narrata anche da Varrone, Romolo avrebbe infatti fondato la città di Roma il 21 aprile del 753 avanti Cristo (2773 anni fa).

La fissazione al 21 aprile, riportata da Varrone, si deve ai calcoli astrologici del suo amico Lucio Taruzio.

Da questa data in poi derivava la cronologia romana, definita infatti con la locuzione latina Ab Urbe condita, ovvero “dalla fondazione della Città”, che contava gli anni a partire da tale presunta fondazione.

L’espressione latina si riferisce ad un sistema di calcolo degli anni che prese piede tra i Romani : gli anni venivano contati a partire dal 753 avanti Cristo, la presunta data che  Varrone aveva stabilito ai tempi di Giulio Cesare per la fondazione di Roma, l’Urbe, “la Città” per eccellenza.

La cosiddetta “data varroniana” era stata ricavata fissando al 509 avanti Cristo il primo anno della Repubblica e attribuendo 35 anni di regno a ciascuno dei sette re di Roma.

Per festeggiare il 21 aprile, Natale di Roma, il Campidoglio, grazie alla collaborazione gratuita di un gruppo di professionisti, ha realizzato e prodotto uno spettacolo-omaggio alla Città Eterna e agli italiani, interpretato da Max Giusti, che andrà in onda sulla Rai.

L’evento, ambientato nella splendida cornice del Campidoglio, Musei Capitolini e con lo sfondo dei Fori Imperiali, sarà trasmesso in prima visione su Rai2, durante la trasmissione Patriae alle ore 23.

Il giorno dopo, 22 aprile, sarà disponibile in versione integrale sul sito e i social di Roma Capitale.

“Sono passati 2.773 anni dal 21 aprile 753 a.C., giorno in cui si celebra la fondazione della nostra città. Quest’anno per Roma e per tutta l’Italia sarà un compleanno particolare, vista l’emergenza coronavirus. Nonostante tutto vogliamo lanciare un messaggio di speranza e di coraggio: insieme ce la faremo. Roma e l’Italia ne hanno viste tante e riusciremo a superare anche questo momento difficile. Ringrazio Max Giusti, per la sua gentilezza e disponibilità, e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo omaggio a Roma e agli italiani”, ha dichiarato Virginia Raggi, sindaco di Roma.

Vito Piepoli