“Vola solo chi osa farlo”: le frasi più celebri di Luis Sepulveda

Cultura & Società

 Luis Sepulveda, il famoso scrittore cileno, è mancato a causa del coronavirus: ecco le sue frasi più famose che hanno fatto sognare tutti i suoi fan. Luis Sepulveda è morto a causa del coronavirus ma il famosissimo scrittore cileno come eredità ha lasciato tantissime frasi celebri che sono passate alla storia. Il noto artista, conosciuto per aver scritto dei veri e propri capolavori come “La storia della gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, è stato autore di tantissimi altri titoli che hanno fatto la storia della letteratura. Ecco alcuni aforismi sull’amore, sull’amicizia e sul viaggio.

 Aforismi di Luis Sepùlveda

Durante la sua carriera, Lusi Sepulveda ha scritto di svariati argomenti nella sua Le sue frasi più celebri hanno come tema centrale quello dell’amore, in particolar modo quello verso le figure femminili. Luis Sepulveda “Quegli occhi verdi nascondevano il balsamo per eludere i sogni.” C’è spazio anche per il viaggio, attraverso le metafore del volo e del mare, con la “bussola” interiore delle emozioni che funge da guida. “Non esistono i coraggiosi, solo persone che accettano di andare a braccetto con la loro paura” “Vola solo chi osa farlo”, è un’altra celebre frase. “Viaggiare è un modo di vivere con intensità, una medicina per lo spirito, una ricerca di comprensione e complicità”.

C’è spazio, nella sua letteratura, anche per l’arte della parola, la sua Musa Ispiratrice che di fatto ne ha caratterizzato tutta la sua vita. Proprio questa, che ha sempre considerato un’arte, diventa una sorta di luogo in cui collocare tutte le proprie speranza, le proprie ambizioni personali. ‘”La parola scritta è la grande depositaria dei sogni.” “L’arte di non sapere, che non deve essere confusa con l’ignoranza, perché gli ignoranti non sono responsabili della loro triste condizione, nasce da un’idea autolatra ed egocentrica del mondo e della società.” Insomma, da queste poche frasi è possibile comprendere la genialità di uno degli scrittori più amati di sempre che, seppur con un’esistenza piuttosto travagliata (ha vissuto l’esperienza del carcere ed è stato esule politico) ha scritto pagine stupende della storia della letteratura moderna, contribuendo, nel suo piccolo, a cambiarla.

Francesco Bergamaschi