La Khush art della counselor barese Mariella Passaquindici 

Diritti & LavoroEventi, Musica & Spettacoli

Avrebbe dovuto tenere un convegno a Mosca, nel mese di maggio, la counselor barese Mariella Passaquindici, per illustrare ai cittadini russi la Khush art, tecnica da lei sviluppata che mette insieme varie discipline quali l’arte, l’hatha yoga, lo yoga della risata e la meditazione, portando benessere psicofisico, biochimico e anche affermando l’autostima.

Tradotto in italiano dalla lingua gujarati, uno degli idiomi indiani, “l’arte felice” offre al partecipante la possibilità di esplorare, sperimentare, scoprire le sue potenzialità e capacità creative, attraverso l’uso dei cinque sensi, sfruttando spunti teorici sull’uso dell’immagine, dei simboli e delle emozioni, come agenti di connessione e di integrazione nelle persone e tra le persone. Questo è fatto senza giudizi o interpretazioni postume, è un qui e ora, un’energia che viene fuori e si lascia andare.

Durante il mio percorso professionale – ha spiegato Mariella Passaquindici – ho notato che le tecniche che stavo studiando e apprendendo avessero un qualcosa in comune, ovvero la meditazione, intesa come il soffermarsi su qualcosa. Così da cinque anni mi sono concentrata su questa tecnica, unendo la risata, il gesto e il colore, che ha il fine di far sentire chiunque libero di esprimersi e accrescere la propria autostima”.

Insegnante di yoga, Counselor, laureata in “Pittura” all’accademia delle belle arti di Bari e laureanda in “Psicologia clinica e della riabilitazione”, Mariella Passaquindici è da molti anni impegnata nel settore del benessere, collaborando tra gli altri con Centri di Salute Mentale, vari reparti oncologici e l’ASL di Bari. Prima della sosta per via del Covid-19, tra i vari corsi svoltisi, il 25 gennaio ha tenuto un corso per gli avvocati giuristi alla Casa delle donne del Mediterraneo.

Ogni sessione prevede una prima fase di riscaldamento, con la quale si coordina il respiro con il corpo, poi ci sono delle asana base di yoga, che portano la persona a essere concentrata, segue qualche esercizio di risata e successivamente si passa al disegno. Il tutto infine si conclude con il rilassamento”.

Sebbene sia una tecnica praticabile non obbligatoriamente in gruppo, questo periodo di chiusura per via del Covid-19, ha rallentato le attività inerenti della Khush art. Questa infatti è elemento di studio, con taglio sperimentale, della tesi di laurea della stessa Passaquindici, per il momento sospesa per l’impossibilità di fare incontri di gruppo ed è stato rinviato il corso, organizzato dall’associazione nazionale ENDAS, che rilascerà un diploma riconosciuto dal CONI di istruttore di ginnastica della salute e del benessere. 

Club YdR – Viale Papa XXIII, 23 – Bari

Infoline: 392 5774951