Polizia urbana di Altamura in azione con droni per scongiurare esodo nelle campagne

Cronaca

Giovanni Mercadante

Comandante Michele Maiullari

Distribuiti i buoni per alimenti ai nuclei familiari più bisognosi. La coda formatasi nella giornata di ieri  venerdì 10 aprile nei pressi del Comune per il ritiro dei buoni spesa è stata comunque controllata dai Vigli urbani e dai Vigilantes del Comune. 

Commenti e mugugni inevitabili, anche se sono state rispettate le distanze di sicurezza. Qualche passante purtroppo non ha resistito alla tentazione di riprendere le file che si erano sparpagliate nell’area antistante il Palazzo di Città, le cui immagini sono state postate  sui social network con disapprovazione degli utenti. Un gesto deplorevole che ha scatenato la reazione di qualcuno, violando in qualche modo la privacy, specialmente in questo momento di grande mortificazione sociale.

Intanto il Comandante  della Polizia locale, Magg. Michele Maiullari,  rientrato  in servizio  ieri dopo la quarantena impostagli dagli organi sanitari,  ha dichiarato che al momento non ci sono episodi incresciosi da segnalare, però “vedremo domani giorno di Pasqua e dopodomani giorno di Pasquetta, se la gente ha capito la pericolosità del momento”.

Commissario Protezione Civile Angelo Tragni

Sul fronte della viabilità,  il Commissario della Protezione Civile, Angelo Tragni,  ha affermato che il Comando è nuovamente operativo con 25 Vigili in organico, rispetto alle circa  40 unità, suddivisi in due turni. Attualmente tre pattuglie assicurano un costante monitoraggio del territorio.

La raccomandazione che facciamo alla popolazione – ha tenuto a sottolineare il Commissario A. Tragni –  è di non abusare nei giorni di Pasqua e Pasquetta ad uscire di casa. Sarà tolleranza zero.

Tanto che ci siamo dotati di droni, con cui  dall’alto avremo la possibilità di  individuare persone sia nel centro urbano che fuori della cinta urbana, in particolare per coloro i quali penseranno di passare le due giornate festive nelle seconde case. Invitiamo tutti i cittadini ad essere coscienziosi al fine di contenere il contagio del corona virus. Se avremo cura di noi stessi, tuteleremo la salute anche degli altri e  i tempi dell’emergenza potranno essere accorciati.                            

Per quanto attiene gli immigrati che è una fascia altrettanto debole nella nostra comunità, questi sono seguiti dagli assistenti sociali del Comune di Altamura.  L’attività dell’Ufficio della Protezione civile è a pieno regime in questi giorni, dopo la pausa forzata della quarantena –  continua il Commissario A. Tragni –; seguiamo con diligente attenzione le RSA/Residenze speciali degli anziani: Buoncammino, La Fenice e  Suor Cecilia Ventricelli, i cui responsabili fanno sapere che nelle loro strutture  non si segnalano casi di positività al corona virus. Un dato molto confortante.

Non manca la collaborazione con altri organi istituzionali. La Protezione Civile ha distribuito mascherine ed altro materiale sanitario indispensabile al 7. Rgt. Bersaglieri, ai Vigili del Fuoco e all’Istituto Penitenziario.