Coronavirus, “non aprite la porta di casa”: Il CorrierePl.it mette in guardia dal rischio dei falsi aiuti

Cronaca

 E’ un falso avviso che viene lasciato da persone che poi commettono furti negli appartamenti. Non date retta a chi viene e vi ‘dice di voler fare un controllo’ o offrire aiuti agli anziani rimasti soli o semplicemente un controllo negli appartamenti per diversi motivi. Non aprite la porta di casa! Attenzione ai falsi avvisi che si potrebbero trovare nei portoni.

Truffatori si aggirano in questi giorni per le città, suonando alle porta dei più anziani: “Le uniche persone autorizzate sono i volontari della Protezione civile
L’invito è molto chiaro: non aprire la porta di casa a persone che non si conoscono, potrebbe trattarsi di truffatori. Alla redazione sono giunte diverse segnalazioni in merito, noi diciamo che “le uniche persone autorizzate a portare aiuti, o eventualmente i farmaci e la spesa, a chi è chiuso in casa in quarantena, sono i volontari della Protezione civile”.
Tenere lontane le persone non autorizzate: il rischio di ritrovarsi dentro casa truffatori o ladri è tangibile, come è successo nei primi giorni dell’allerta coronavirus, con finti operatori sanitari o falsi
carabinieri che avevano rubato o frodato molti anziani.