‘​Switch On  Switch Off’. Raccolta fondi a favore del Policlinico di Bari

Diritti & Lavoro

Il Direttore del nostro giornale ‘CorrierePl.it’, il Corriere del Sud!, Dr.Antonio Peragine, ha raccolto l’invito della Dr.ssa Rossa Porro per collaborare ad una raccolta di crowdfunding per velocizzare all’acquisto di materiale sanitario da donare alle nostre strutture ospedaliere.

Una sfida perché in tanti si erano già attivati: attori, blogger, sportivi, cantanti e la probabilità di non essere ascoltati era alta, ma loro hanno detto si, sostiene la fundraiser.

Tre settimane fa l’Italia, come tante altre nazioni, era frenetica, si correva, tic tac, il tempo non era sufficiente per poter sviluppare ogni azione, attività inserita in agenda.

Parola d’ordine “ Velocità ”.

Switch On Switch Off: si ferma tutto, tutti devono arrestarsi, è arrivato il coronavirus, il nemico invisibile, piccolo, minuscolo che potrebbe ucciderti e usa il tuo corpo per diffondersi.

Le équipe mediche  che prestano  servizio presso gli ospedali italiani, si ritrovano  a fronteggiare l’epidemia senza i dispositivi di protezione individuali.

Mancano guanti, mascherine, camici monouso, visiere protettive; l’occorrente per dottori, infermieri ed OSS per non contrarre il virus.

Il bollettino della protezione civile riporta: 62.013 persone positive in Italia che hanno bisogno di cure; lo tsunami del Covid-19 giorno dopo giorno mette in quarantena coloro che possono curare i malati.

La dott.ssa Rosa Porro, fundraiser di UnibaAsd lancia una sfida al segretario dell’associazione sportiva Maurizio Scalise, al coordinatore FGU-Gilda Bari Michele Poliseno ed al videomaker Roman Gero per collaborare ad una raccolta di crowdfunding.

Una sfida perché in tanti si erano già attivati: attori, blogger, sportivi, cantanti e la probabilità di non essere ascoltati era alta, ma loro hanno detto si, sostiene la fundraiser.

Sentivo di dover mettere a disposizione di una buona causa le mie competenze per analizzare, organizzare e pianificare una raccolta fondi efficace”. Una task force eterogenea, con diverse abilità, che insieme è riuscita a realizzare una raccolta fondi vincente in poco tempo.

I donatori, nella pianificazione della raccolta fondi, sono stati messi al centro del progetto, sono stati considerati gli eroi che supportano con fiducia la task force, dice Rosa Porro; il lavoro del fundraiser è spiegare ai potenziali donatori:

Vogliamo fare questo.

  • Spendiamo i soldi bene.
  • Mostriamo la nostra carta d’identità
  • Il nostro fare o meglio aver fatto, ci rende persone affidabili.

Michele Poliseno: “Perché in un momento così difficile per il nostro paese bisogna accettare qualsiasi sfida e se questa sfida serve per aiutare chi è sul campo di battaglia noi della FGU insieme agli amici della Gilda insegnanti e la UniBA ASD siamo pronti a scendere in campo”

Maurizio Scalise “Abbiamo accettato l’invito della dott.ssa Porro per affrontare questa sfida perché noi ci siamo sempre quando qualcuno ha bisogno. Non potevamo sottrarci ad una tale richiesta di aiuto che coinvolge tutti noi e le nostre famiglie. E’ giusto donare e fare squadra perché insieme si può lottare. Proteggere i medici e gli infermieri significa proteggere tutti noi”

Roman Gero: “Bisogna essere umani e aiutare quando e dove è possibile. Ognuno ha i suoi poteri e solo insieme possiamo raggiungere gli obiettivi. Insieme e senza le fermate.

Ho messo a disposizione le mie competenze di fundaraiser per progettare una campagna di raccolta fondi, insieme ad UnibaAsd ed FGU Gilda, al fine di donare i dispositivi personali individuali al personale medico del Policlinico di Bari.

Seguici e sostieni la nostra raccolta.

Per donare potete effettuare un bonifico al seguente

IBAN Intestazione FGU GILDA IT45V0335967684510700164946

Causale COVID19 emergenza Policlinico Bari.