Donati da due ospedali cinesi dispositivi di protezione al Policlinico di Bari

Cronaca

“I paesi hanno le frontiere, l’amicizia non ha confini. Hengrui Medicine e Shenzhen Peoples Hospital insieme al Policlinico di Bari per lottare contro l’epidemia”. Questo messaggio, scritto su uno striscione rosso, accompagna la donazione di mascherine, occhiali e tute protettive da parte di due ospedali cinesi al Policlinico di Bari, come contributo per affrontare questa grave fase dell’epidemia da Covid-19. 

“Ringrazio la grande generosità del popolo cinese – dichiara il direttore generale del Policlinico Giovanni Migliore – per il prezioso aiuto in questo momento di difficoltà che vede le nostre comunità vicine nel fronteggiare l’epidemia da coronavirus. Sono sicuro che sapremo rilanciare questa collaborazione, nata lo scorso anno, anche fuori dall’emergenza”. 

Il Policlinico di Bari, infatti, ha ricevuto questa donazione che arriverà nei prossimi giorni grazie al rapporto instaurato nel tempo con l’International Medical Exchange Center-Italy, che si occupa da anni di promuovere ed organizzare scambi scientifici tra Italia e Cina, soprattutto nel settore sanitario. Al programma di scambi ha partecipato lo scorso agosto lo stesso direttore generale del Policlinico e vicepresidente della Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie Giovanni Migliore che, grazie all’organizzazione dell’International Medical Exchange Center, ha visitato alcuni ospedali cinesi e ha presentato il sistema sanitario italiano e l’organizzazione aziendale del Policlinico di Bari, stringendo ottime relazioni con i colleghi cinesi. L’incontro ha permesso di rafforzare i già ottimi legami tra i due Paesi e in questa fase di emergenza è risultato prezioso, favorendo questo bellissimo gesto di una collaborazione.