Il Comando di Polizia locale  di Altamura  sanificato per due volte

Cronaca

Giovanni Mercadante

Due decessi  per corona virus, tra cui un 96enne. 

Per sicurezza tutti i locali  del Comando come pure l’area antistante è stata sanificata per ben due volte. 

In quarantena molti Vigili urbani che resteranno a casa fino a tutto il mese di marzo 2020,  tra cui il Comandante Ten. Col. Michele Maiullari, risultato positivo al tampone.

La Protezione civile sta assicurando l’assistenza agli anziani e a chi per particolari esigenze non può uscire di casa per approvvigionamenti alimentari.

Dal Palazzo di Città  è giunto alla nostra Redazione locale   un comunicato stampa un aggiornamento sulla situazione della crisi corona virus in corso.

Ad oggi (25 marzo) sono 18 i casi di Covid-19 ad Altamura,  con due decessi di cui un 96enne.

Si è riunito nuovamente il 23 marzo il COC/Centro Operativo Comunale per fare il punto sulla situazione in città. È stato effettuato ieri  24 marzo un ulteriore intervento di sanificazione sul territorio.

Si ricorda inoltre, che con un provvedimento adottato, sabato 21 marzo, il Direttore Generale della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce, ha disposto una riorganizzazione complessiva nella funzionalità delle strutture ospedaliere del territorio barese per assicurare una maggiore efficienza di tutti i presidi ospedalieri del territorio con riferimento alle emergenze e urgenze “ordinarie”, diverse da quelle legate al Coronavirus, impegnando al meglio il personale di queste strutture:

Sono disattivate per la degenza, quindi, tutte le altre Unità Operative di Oculistica, Ortopedia e Traumatologia, Otorinolaringoiatria e Urologia presenti negli altri ospedali del territorio della ASL BA, quindi anche all’Ospedale della Murgia “F. Perinei”.

In ogni presidio ospedaliero della ASL BA, quindi anche nell’Ospedale della Murgia “Perinei”, continueranno ad essere assicurate solo le emergenze-urgenze e, pertanto, resteranno attive (ove presenti) le unità di Pronto Soccorso con le aree di pre-triage per la gestione transitoria e indifferibile di pazienti sospetti COVID, le Unità Operative di Ostetricia e Ginecologia.

Continueranno ad essere garantite le attività ambulatoriali ospedaliere indifferibili e urgenti. 

Il Commissario Angelo Tragni, responsabile della Protezione civile territoriale, nonostante sia in quarantena perché risultato negativo al tampone, segue i volontari dell’ANPANA/Associazione nazionale protezione animali e natura che assicurano con un uno staff di 20 unità le emergenze che gli vengono segnalate dal Palazzo di Città.