Agis e anec: modalita’ di rimborso per gli spettacoli annullati o rimandati

Eventi & Spettacoli

Il Presidente di Agis Puglia e Basilicata, Giulio Dilonardo, spiega le modalità di rimborso dei biglietti per tutti gli spettacoli rinviati dal 4 marzo scorso, cioè dalla promulgazione del primo DPCM.

“Per tutti gli spettacoli rinviati dal 4 marzo 2020 – dice Dilonardo -, e che sarà possibile riprogrammare, rimangono validi i biglietti e gli abbonamenti emessi. Per quelli che non sarà possibile riprogrammare si provvederà al rimborso tramite voucher da spendere presso lo stesso teatro o cinema durante la prossima stagione. Questa disposizione, in conformità al DL “Cura Italia” è valida per tutti i cinema e i teatri d’Italia e non solo della Puglia”.

Ieri inoltre, è stato emanato il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, che prevede anche norme per il settore spettacolo dal vivo, cinema e audiovisivo, spettacolo viaggiante.

In base a questo dispositivo Dilonardo commenta: “Siamo in una situazione gravissima. Sicuramente il nuovo decreto è un sostegno al settore, ma non basta. Qui in Puglia siamo in attesa delle misure regionali che sono state richieste già al momento stesso dell’istituzione del tavolo di crisi, il 27 febbraio scorso. Agis e Anec sono vicini a tutti i lavoratori del settore spettacolo dal vivo, cinema e audiovisivo e spettacolo viaggiante e saranno sempre in prima linea per sostenerne le istanze”.

Agis, in Puglia e Basilicata rappresenta circa duecento schermi e la moltitudine dei teatri privati oltre che gli operatori di produzione ed esercizio di teatro prosa, musica e danza, gli organizzatori di spettacoli, e gli operatori dello spettacolo viaggiante.

AGIS e ANEC di Puglia e Basilicata