Due casi positivi di corona virus accertati all’ospedale della Murgia ad Altamura

Ambiente & Turismo

Due casi positivi di corona virus accertati all’ospedale della Murgia ad Altamura. In serata e giovedì 19 marzo   sanificazione totale del territorio urbano. Denunciate 3 persone in Piazza S. Teresa

Giovanni Mercadante

Comando Vigili Urbani – Protezione civile

Da sinistra: Commissario Angelo Tragni; Sovrintendente  Antonio Beltempo; Vice Comandante Pasquale Comodo dell’ANPANA

Situazione sotto controllo sul territorio comunale di Altamura.

Denunciate tre persone l’altro giorno da una pattuglia di Vigili urbani per inosservanza  all’ordinanza comunale di assembramento in luogo pubblico. I tre anziché allontanarsi, si sono rifiutati; da qui è scattata la denuncia. 

Perciò, disposizioni sempre più stringenti sulla circolazione di persone e beni con la raccomandazione da parte delle autorità di restare in casa e di uscire solo per casi di estrema necessità.

Il Comandante della Polizia municipale Ten. Col. Michele Maiullari unitamente al Commissario della Protezione civile, Angelo Tragni, fanno sapere che il pattugliamento sulle strade comunali sarà ancora più severo per chi non rispetterà l’ordinanza della sindaca avv. Rosa Melodia.

E’ stato predisposto un messaggio vocale a mezzo altoparlante  su un mezzo della polizia locale con lo scopo di far osservare scrupolosamente le disposizioni per evitare il diffondersi del contagio. Sono state formate 6 pattuglie.

Ai Vigili urbani si sono affiancate   pattuglie di Carabinieri a vigilare sul territorio controllando anche gli esercizi pubblici.

 Al centro strada pattuglia dei Vigili urbani con altoparlante – sabato 14 marzo 2020, ore 13.00

Vista la situazione emergenziale, la sindaca R.  Melodia ha disposto l’apertura di un presidio di  solidarietà   all’interno dell’area del Comando della Polizia Municipale (zona industriale via Gravina) insieme  a due operatori dell’ANPANA/Associazione nazionale protezione animali e natura, dove donare beni di prima necessità: viveri,  farmaci, prodotti per l’igiene personale. In alternativa saranno gli stessi volontari a ritirare le donazioni previo segnalazione al numero 080/316 51 91.

E’ stata predisposta la sanificazione totale del territorio urbano   per oggi sabato 14  e giovedì 19 marzo 2020 dalle  ore 24:00. Mentre, per lunedì  16 marzo  è prevista la sanificazione di tutte le scuole elementari e superiori tramite  una ditta specializzata del posto.

Sul fronte ospedaliero purtroppo sono stati segnalati due casi positivi contagiati dal corona virus.

Tutto il personale ospedaliero, a causa di queste due persone,  è stato sottoposto ad uno screening con tampone per evitare un possibile focolaio.

L’ospedale sarà momentaneamente chiuso per qualche giorno per effettuare una sanificazione totale di tutta l’area interna ed esterna per poi essere nuovamente operativo.

Il personale del pronto soccorso, fa sapere il responsabile raggiunto telefonicamente dalla Redazione locale, al momento è costituito solo da due unità: un medico e un infermiere.

Tuttavia va segnalato che la cittadinanza in linea di massima, consapevole della gravità della situazione, sta rispettando il protocollo: si fa la fila a distanza di sicurezza davanti agli esercizi pubblici e  la circolazione stradale è ridotta.

Ieri sera, venerdì 13 marzo, il centro storico era completamente deserto.

Molti cittadini, in segno di solidarietà alla nazione, hanno espresso un momento di condivisione collettiva cantando dai balconi, per dire che ce la faremo; manifestazione che si è ripetuta ancora oggi sabato verso mezzogiorno a dimostrare il senso di appartenenza, la propria italianità, cantando l’inno nazionale e sventolando il tricolore.