Coronavirus. Conte: Italia non si ferma, insieme ce la faremo

Cronaca

“Abbiamo ringraziato anche i sindaci di Codogno e di Castelgerundo- prosegue Conte-, i quali mi hanno informato sulle molteplici preoccupazioni delle comunita’ locali: degli imprenditori, dei commercianti, degli artigiani, dei liberi professionisti, di tanti lavoratori. A loro ho anticipato che nel Consiglio dei Ministri di questa sera sarebbero state portate dai Ministri competenti varie misure dedicate ai cittadini e alle attivita’ produttive della zona rossa. Si tratta di un primo intervento, a cui seguiranno altri importanti misure nei prossimi giorni”. “Lo stesso messaggio che, anche alla presenza del ministro Speranza, abbiamo indirizzato al direttore generale dell’Azienda socio-sanitaria di Lodi e al responsabile del Dipartimento emergenza urgenze. È stata l’occasione per esprimere piena gratitudine ai medici, agli infermieri, a tutto il personale per gli sforzi straordinari di questi giorni, per il lavoro quotidiano svolto spesso in situazioni difficili e complesse, al fine di tutelare la salute della comunita’ e di contenere la diffusione dell’epidemia”, conclude. 

Leonarda Manna