“Arrivare a domani”, un romanzo sui volti degli invisibili e sui pregiudizi

Diritti & Lavoro

Mercoledì 4 marzo Marco Di Carlo presenta a Foggia il libro presso la libreria Velasquez

Periferia di una grande città italiana. Romana è una ragazzina di etnia rom costretta a combattere il pregiudizio. Ha fiducia nel mondo, persino nello sconosciuto a cui trova il coraggio di chiedere un favore. «Non ho il cellulare. Posso fare una telefonata dal tuo?». La domanda mette l’uomo in difficoltà. Lui è schiavo della paura, di minacce che vede spuntare da ogni angolo del pianeta. Un volto, il suo, specchio di una sofferenza e di una insoddisfazione tutta occidentale. Non come quello sorridente di Tarek, il fruttivendolo tunisino, o di Piotr, il senzatetto polacco. Nel medesimo lembo di terra martoriata si muove anche Consuelo, la colf peruviana. Jamal, il bengalese che gestisce un internet point. Aminah, la prostituta nigeriana. Adrian, il rumeno che passa metà della sua giornata in un garage sotterraneo. Qiang, l’ex-professore fuggito dalla Cina. Romolo, il ladro tossicodipendente. Quelle tratteggiate da Marco Di Carlo nel libro “Arrivare a domani” sono dieci storie destinate a incrociarsi, legate dal filo sottile di un contatto fugace. Dieci piccole tracce che cercano di resistere agli urti della vita. Anche quando la speranza sembra voltare le spalle. Dieci anime che ambiscono solamente ad “arrivare a domani” e che alla fine del libro lasciano scolpita nella testa un’unica domanda: in quanti ce la faranno davvero?
Marco Di Carlo presenterà il suo romanzo a Foggia mercoledì 4 marzo 2020, alle ore 18.30 presso la libreria “Velasquez” (Via XXV Aprile 78). La presentazione del libro promossa insieme all’associazione Fratelli della Stazione sarà anche un’occasione per riflettere sull’attuale società in cui viviamo, schiava troppo spesso del pregiudizio nei confronti di chi è al margine, diverso dal canone delle rassicuranti abitudini.

L’autore
Marco Di Carlo nasce a Roma nel 1978, dove vive e lavora. Ha collaborato in veste di “censore di concerti” per una piccola emittente radiofonica capitolina, ha pubblicato libri di racconti e di recente il romanzo “La loro parte”. edizioni fogliodivia, invece, è una casa editrice pugliese ed indipendente che pubblica principalmente libri con tematiche sociali, di frontiera, di emarginazione. Nasce dall’esperienza del giornale di strada “Foglio di Via”, distribuito dai senza fissa dimora di Foggia che proprio nell’attività di diffusione del giornale trovavano una piccola occasione di reddito. I libri puntano a far camminare altre storie, altre vite, come quelle toccate nel libro di Marco Di Carlo.

Per info: www.edizionifogliodivia.wordpress.com