Coronavirus, Emiliano: “Primo caso in Puglia, sembra sia di Codogno”

Cronaca

 
Coronavirus, Emiliano: Primo caso in Puglia, sembra sia di Codogno

(Afp)

“Come avevamo previsto abbiamo il primo soggetto influenzato, residente nella provincia di Taranto, sembra proveniente da Codogno in Lombardia, ove si era recato in visita, positivo al test del coronavirus“. Lo riferisce il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, aggiungendo che le analisi verranno trasmesse domani “all’Istituto Superiore di Sanità per la conferma di seconda istanza“.

“Il paziente è isolato sin da ieri al reparto infettivi dell’ospedale Moscati di Taranto in stanza a pressione negativa – continua Emiliano -, è stato prelevato dal domicilio nel quale viveva a suo dire da solo in ambulanza del 118, dedicata da personale dotato dei necessari Dispositivi di Protezione. Il decorso dell’influenza è regolare e allo stato senza complicazioni. Tutte le persone con le quali il soggetto è stato in contatto dopo il soggiorno a Codogno verranno sottoposte a tampone e poste in quarantena nelle prossime ore secondo i protocolli previsti”.

Secondo Giuseppe Turco, consigliere regionale proprio del piccolo centro jonico, oltre che medico, l’uomo è di Torricella, in provincia di Taranto, e “dal 19 al 24 febbraio ha soggiornato a Codogno”. “Da Codogno lo hanno tranquillizzato a ripartire per Torricella, rispettando la quarantena. Il 24 sera ha raggiunto Torricella con il fratello. A Torricella ha allertato l’amministrazione e il sottoscritto quando era asintomatico”, ha scritto Turco sul proprio profilo Facebook.

“Gli ho detto di stare in isolamento con la famiglia del fratello e di avvertirmi in presenza di sintomi, tranquillizzandolo per il giorno dopo. Alle 7.00 del mattino presentava febbre, abbiamo contattato il 112 e il 118 ed è seguito il ricovero. Per il paziente è stato rispettato in toto l’isolamento. Chiedo cortesemente a tutti come medico e amico la massima collaborazione, in primis non facciamoci prendere dal panico e rimaniamo tranquilli. Il Sindaco è in contatto con le autorità preposte per le decisioni in merito”.