I finalisti di “Divina Colomba”

Enogastronomia & Cucina

La finale il 9 marzo 2020 alle ore 15:00 presso la Fiera del Levante di Bari. Decretati i finalisti di “Divina Colomba”. Torna il contest che valorizza la produzione artigianale del dolce pasquale 

Si rinnova l’appuntamento con “Divina Colomba”, contest organizzato da Goloasi.it che, con lo scopo di valorizzare la produzione artigianale del dolce tipico pasquale, si propone di premiare la “Miglior Colomba Tradizionale” e la “Miglior Colomba Creativa” d’Italia. Sono quaranta le colombe in finale (venti per categoria), selezionate fra i tanti lievitati inviati da tutta la penisola per la prima degustazione e che saranno nuovamente valutati lunedì 9 marzo dalle ore 15:00 presso il padiglione 128 Confartigianato della Fiera del Levante di Bari (Lungomare Starita, 4), dove saranno decretati i vincitori dell’edizione 2020. 

A decidere i finalisti la giuria tecnica composta da grandi professionisti del settore come il presidente di giuria Giambattista Montanari e Antonio Daloiso, Giuseppe Mancini, Giuseppe Russi e Eustachio Sapone, che hanno avuto il compito di degustare le colombe dei 143 iscritti al concorso e valutarle sulla base del rispetto del disciplinare (Decreto 22 luglio 2005 Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. GU n. 177 del 1-8-2005) e del regolamento del concorso, che prevede l’utilizzo esclusivamente di lievito madre e canditi senza anidride solforosa e proibisce l’uso di conservanti, emulsionanti, mono e di gliceridi, oltre a coloranti o aromi artifi­ciali. 

Con un’ottima risposta da parte dei partecipanti, anche per questa edizione “Divina Colomba” si conferma un contest molto apprezzato. “Siamo molto soddisfatti sia dell’ottimo riscontro numerico sia dell’elevata qualità dei lievitati pervenuti per la gara. –  ha commentato Massimiliano Dell’Aera, fondatore di Goloasi.it – Abbiamo superato di gran lunga il numero degli iscritti rispetto allo scorso anno, confermando la massiccia risposta da tutta Italia, e con un livello di lievitati veramente molto alto che ha messo in difficoltà i giudici nella selezione dei finalisti. Fra le curiosità di quest’anno anche la presenza di sette colombe salate fra le creative, tutte molto buone e dagli abbinamenti centrati”. 

Importante anche il risvolto sociale della manifestazione, che oltre a promuovere prodotti di qualità si impegna a consegnare parte delle colombe in concorso a importanti strutture di sostegno sociale come orfanotrofi e Caritas.

“Divina Colomba” vanta, inoltre, la partnership di numerosi sponsor leader internazionali, fra i quali Agrimontana, Bombonette, Il Granaio delle Idee, Molino Pasini, Dimarno Group, Archimede e Euro Vanille.

Tutte le informazioni sull’evento sono sul sito www.goloasi.it e sulla pagina Facebook Divina Colomba.

Elenco finalisti

Categoria “Miglior Colomba Tradizionale”

– Angelo Digrottola – L’Arciere Rosso (Venosa – PZ)

– Damiano e Valentino Rizzo – Pasticceria San Francesco (Spezzano della Sila – CS)

– Alessandro Marigliano – Dolciaria Marigliano (San Giuseppe Vesuviano – NA)

– Michele Cappiello – Cappiello (Santa Maria Capua Vetere – CE)

– Tommaso Corazza – Il P(h)anificio del F.lli Corazza (Lugo – RA)

– Mattia Ricci – Fornai Ricci (Montaquila – IS)

– Federico Perrone – Giuri’ss (Salice Salentino – LE)

– Pietro Netti – Chantilly (Castellana Grotte – BA)

– Andrea Barile – Terzo Millennio (Foggia – FG)

– Antonio Caputo – Caputo Pasticceria (Altamura – BA)

– Fabio Colapinto – Covella Pasticceri (Gioia del Colle – BA)

– Maurizio Cossu – Pasticceria Tesi (Macomer – NU)

– Mario Arculeo – Panificio D’Angelo (Palermo – PA)

– Giovanni Saviozzi – Farina del mio sacco (Cascina – PI)

– Stefano Lorenzoni – Arte Dolce (Monte San Savino – AR)

– Enrico Mazzari – Pasticceria Mazzari (Padova – PD)

– Francesco Borioli – Infermentum (Stallavena – VR)

– Samuele Segala – Panificio Pasticceria Segala (Fumane – VR)

– Vanna Scattolini – Pasticceria Madamadorè (San Pietro in Cariano – VR)

– Daniele Frison – Il Giusto Impasto (Castronno – VA)

Categoria “Miglior Colomba Creativa”

– Paolo Caridi – Casa Mastroianni (Lamezia Terme – CZ)

– Pasquale Pesce – Pasticceria Pesce (Avella – AV)

– Mario Francesco Gigli – Pasticceria Gigli (San Giorgio a Cremano – NA)

– Vincenzo Mennella – Pasticceria Mennella (Torre del Greco – NA)

– Pasquale Montella – Pasticceria Mascolo (Visciano – NA)

– Miliam Cappuccio – Pasticceria Guarino (Mirabella Eclano – AV)

– Nicolò Vezzoli – In Croissanteria (Carobbio degli Angeli – BG)

– Enrico Raschetti – Dolce in Desco (Desco – SO)

– Andrea Bonizzoni – Panetteria Bonizzoni (Pianengo – CR)

– Gianfranco Nicolini – Pasticceria Romana (Porto Recanati – MC)

– Andrea e Michele Labbate – Cremeria LM (Agnone – IS)

– Davide Volpati – Pasticceria Volpati (Biandrate – NO)

– Giuseppe Di Punzio – Chantilly (Lizzano – TA)

– Gian Piero Loddo – La Dolce Vita (Ghilarza – OR)

– Paolo Piccione – Pasticceria Dolcemente Piccante (Avola – SR)

– Mario Arculeo – Panificio D’Angelo (Palermo – PA)

– Giovanni Inglima – Angelo Inglima sas di Inglima Giovanni (Canicattì – AG)

– Stefano Lorenzoni – Arte Dolce (Monte San Savino – AR)

– Anna Lafisca – Frollalà (Fanzolo di Vedelago – TV)

– Stefano De Cia – Arteliè (Limena – PD)