Puglia e Albania più vicine, collaborazione sanitaria tra Policlinico di Bari di Tirana

Cronaca

Lunedì la firma del protocollo, martedì il rientro dei pazienti feriti nel terremoto e curati a Bari Puglia e Albania ancora più vicine attraverso la collaborazione sanitaria.

BARI – A siglare la nuova intesa tra le due sponde dell’Adriatico sono l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Consorziale Policlinico di Bari e l’Ospedale Pubblico “Madre Teresa” di Tirana.

Il protocollo di cooperazione che prevede lo scambio di dati e di esperienze e la creazione di equipe specialistiche di medici italiani e albanesi sarà firmato lunedì 24 febbraio a Tirana. Una delegazione dell’azienda, composta dal direttore generale del Policlinico Giovanni Migliore e dal direttore della Scuola di Medicina dell’Università di Bari Loreto Gesualdo, incontrerà i vertici dell’ospedale della capitale albanese per la sottoscrizione del documento.

Martedì, invece, accolti dal premier albanese Edi Rama e della ministra della Salute Ogerta Manastirliu e accompagnati dai medici del Policlinico prof. Pietro Fiore (Medicina Fisica e Riabilitazione-Unità Spinale) e prof. Salvatore Grasso (Anestesia e Rianimazione), torneranno a casa Albert Cara e Marlin Skodra, i due albanesi rimasti feriti durante il terremoto dello scorso 26 novembre e curati dal Policlinico di Bari. Buon lavoro.