Le foibe: Molfetta ricorda la tragedia degli italiani

Cronaca

Per ricordare la tragedia delle Foibe, le associazioni Combattentistiche e d’Arma Domenica 23 Febbraio, alle ore 18:30, presso l’Aula Consiliare “Giovanni Carnicella” di Palazzo Giovene, in piazza Municipio, terranno un convegno dal titolo “Le Foibe: Molfetta ricorda la tragedia degli italiani”. Dopo i saluti istituzionali delle autorità militari e civili, e del presidente regionale A.N.M.I.G., avv. Nicola Bufi, interverrà il docente universitario di storia moderna Angelantonio Spagnoletti, il presidente dell’Associazione Eredi della Storia, Cav. Sergio Ragno e il dottor Corrado Minervini mentre il moderatore della serata sarà il dottor Michele La Grasta.

La serata proseguirà con la presentazione del libro “Cesare Amè e i suoi agenti” di Gabriele Bagnoli, il quale illustrerà brevemente i passaggi significativi. In concomitanza verranno esposti pannelli documentali e fotografici con materiale donato dai sopravvissuti, per non dimenticare la storia degli oltre 350mila esuli giuliano-dalmati e degli oltre 10 mila dispersi o infoibati, e caduti.

Alcuni nostri concittadini caddero per difendere quei territori del confine orientale d’Italia: Azzollini Giovanni Rodolfo, 19 anni; Bellapianta Antonio, 31 anni; Binetti Corrado, 26 anni; Binetti Giovanni 2°; Binetti Zaccaria, 38 anni; Bonadies Paolo, 25 anni; De Vincenzo Alessandro; Camporeale Ignazio, 33 anni; Giancaspro Pasquale, 32 anni; Marzocca Corrado, 19 anni; Mastropierro Francesco, 20 anni; Mergola Domenico, 26 anni; Mezzina Domenico, 23 anni; Mininni Salvatore, 19 anni; Molinini Lorenzo, 28 anni; Pasculli Pasquale, 29 anni; Rotondella Vincenzo, 26 anni; Runico Giuseppe, 27 anni; Simone Antonio, 41 anni; Squeo Ruggero, 20 anni. Inoltre ricorderemo tra gli infoibati,  l’insegnante terlizzese Rosa Vendola, il biscegliese Antonio Papagni e i congiunti del maresciallo Bergliaffa della caserma dei Carabinieri di Pisino.

I familiari dei caduti e la cittadinanza  sono invitati.