A&C Servizi dona tre defibrillatori alla città

Benessere & Medicina

Il sindaco Valente: “Un’iniziativa pulsante di solidarietà”

Gravina in Puglia è una città sempre più cardioprotetta. Tre defibrillatori semiautomatici di ultima generazione verranno donati al Comune su iniziativa della “A&C SERVIZI” di Domenico Ferrara con sede legale a Bari, andando così ad implementare la dotazione delle apparecchiature salvavita già dislocate nel centro abitato.

Il progetto “Dagli una scossa, città cardioprotetta” è stato adottato con apposita delibera, dalla giunta guidata dal sindaco Alesio Valente su proposta dell’assessora per le Politiche della salute, Claudia Stimola. Oltre alla posa in opera dei defibrillatori (a titolo completamente gratuito per l’Ente) ne verrà realizzata una mappatura, al fine di rendere note ai cittadini le postazioni di defibrillazione.

E se ciò non bastasse, l’applicazione “DAE Dove” consentirà di rintracciare in tempo reale mediante la geolocalizzazione il dispositivo più vicino. “I miei ringraziamenti vanno all’azienda – commenta il primo cittadino – per essersi resa disponibile a mettere in atto questa iniziativa pulsante di solidarietà. Senza dimenticare quanti certamente vorranno, con il proprio contributo, allargarne il raggio d’azione”. L’assessora Stimola aggiunge: “Non tutti i giorni ci capita di maneggiare apparecchiature mediche, verranno pertanto programmate delle attività di sensibilizzazione e formazione aperte alla cittadinanza tutta”.