Altamura, Riabilitazione: “I servizi ambulatoriali non saranno sospesi”

Benessere & Medicina

La Direzione generale interviene sulle recenti polemiche che ipotizzano la sospensione dell’assistenza ai pazienti disabili 

BARI – I programmi terapeutici e riabilitativi ambulatoriali per i pazienti disabili adulti e/o minori (ex art. 26 l. 833/1978) della provincia di Bari, compresi quelli che risiedono ad Altamura e a Santeramo, non saranno sospesi né sono a rischio interruzioni.

In merito a recenti polemiche che ipotizzano la sospensione dell’assistenza ambulatoriale, la ASL di Bari – come da nota del 6 febbraio scorso – garantisce e garantirà la presa in carico di tutti gli assistiti che necessitano di un percorso riabilitativo, con modalità che rispondono al regolamento regionale n. 22 del 18/11/2019, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (n. 134 suppl. del 21/11/2019), in base al quale i programmi riabilitativi individuali destinati sia a persone adulte che a minori, devono essere necessariamente predisposti dalle Unità Operative di Medicina Fisica e Riabilitazione e dal Servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza  della ASL nei comuni in cui gli assistiti risiedono.

Pertanto, tutti i pazienti interessati saranno preliminarmente valutati e presi in carico dalle Unità Operative di Medicina Fisica e Riabilitazione e dal Servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza della ASL, che potranno – in caso di necessità – avvalersi di strutture private accreditate presenti in Puglia per l’erogazione dei servizi, in modo tale da evitare anche alle famiglie ogni disagio connesso a viaggi fuori regione per trattamenti ambulatoriali.