Diamo voce a chi non ha voce: il bando ‘Mi formo e lavoro’

Diritti & Lavoro

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota ricevuta via mail  del Sig. Enzo De Rosa, relativo alla mancata corresponsione delle indennità formative da parte dell’Ente Regione Puglia.
 
^^

Buonasera, mi chiamo Enzo e faccio parte di un gruppo di utenti, quasi mille, che hanno partecipato ad un bando della regione denominato MI FORMO E LAVORO e finanziato dal FESR 2014-2020.  (allego il bando).

Avviso MiFormoeLavoro

Abbiamo deciso di contattare i giornali in quanto avendo partecipato al bando, frequentando i corsi  attraverso gli enti di formazione, siamo in attesa della indennità di frequenza come segnato a pagina 10 del bando che vi ho allegato.

Inoltre molti di noi ha cominciato i corsi il maggio 2019.  E da quella data, ben otto mesi, la regione non pagato queste indennità. Tra l’altro era prevista la FASE B, che dava a chi ha frequentato il corso di formazione l’occasione di un tirocinio ma neanche questa cosa è accaduta, e purtroppo a luglio di quest’anno il bando finisce.

Abbiamo bisogno di un supporto mediatico affinché questa situazione emerga e alla regione si diano una mossa per pagare le indennità. Grazie e resto in attesa di un vostro riscontro.

^^^

Caro Sig. Vincenzo, il Corriere di Puglia e Lucania è vicino ai giovani e vicino a tutti coloro che hanno bisogno di una assistenza per la tutela dei propri diritti (senza trascurare anche i doveri).

redazione@corrierepl.it.