Ue, Pittella (pd): europarlamento vota uscita 73 parlamentari britannici, giorno triste per Europa

Europa

"Un giorno triste per l'Europa e il rammarico che il gruppo socialista al Parlamento europeo perda tanti amici e compagni di grande valore", così il senatore del PD Gianni Pittella, a lungo capogruppo di S&D a Bruxelles con riferimento all'Accordo di recesso del Regno Unito dall'Unione, votato oggi dall'assise europea.
"L'Europarlamento oggi, prendendo atto della Brexit, vota l'uscita di 73 parlamentari britannici. Con molti di questi abbiamo collaborato a lungo per la costruzione di un'Europa più giusta, più prospera, più unita e, con tutti i parlamentari laburisti, abbiamo lottato strenuamente ma senza successo per la permanenza dell'isola brtannica in Europa e contro il ritorno a pericolosi sovranismi e nazionalismi.
Ora, anche se politicamente sconfitti, ci auguriamo un accordo che regolamenti l'uscita della Gran Bretagna nel modo meno dannoso possibile per i rapporti tra questa e l'Unione, per la libera circolazione, la libertà di commercio e intrapresa e soprattutto la libertà di studio, di lavoro e di stabilimento dei cittadini dell'Unione nel Regno Unito e del Regno Unito nei Paesi dell'Unione. Penso anzitutto i tanti italiani che vivono e lavoro in Gran Bretagna e che necessitano di ogni tutela e sostegno. Un personale abbraccio al capogruppo inglese Richard Corbett - conclude Pittella. La sua tempra morale e la sua visione politica sono certo continueranno a farsi sentire ed apprezzare nella politica inglese a sostegno dei valori europei".