L’ I. P. E.O.A. “Michele Lecce” presenta l’evento: “ Incontro con l’autore.”

Arte & Moda

SAN GIOVANNI ROTONDO – Nella superba cornice dell’Auditorium dell’I. P.E.O.A. Michele Lecce di San Giovanni Rotondo, Istituto Alberghiero, nella mattinata di sabato 1 febbraio 2020, si svolgerà “ L’incontro con l’autore “, un momento di scambio culturale con gli alunni, attraverso la presentazione di libri. “ La nostra scuola, dichiara il Dirigente, Professor Luigi Talienti, “ si prefigge l’obiettivo di valorizzare la cultura ad ampio raggio e,attraverso questi incontri, vuole rimarcare l’importanza della pratica della lettura e del coinvolgimento dei giovani, veri ed indiscussi protagonisti di ogni attività. L’intento nobile è l’affermarsi, sempre più solido, del valore culturale, in tutti gli ambiti della vita dei nostri ragazzi. Non a caso, lo slogan che ha sponsorizzato la nostra attività di orientamento, è: “Dai saperi ai sapori”. L’obiettivo della nostra scuola è quello di formare i ragazzi, sia dal punto di  vista civico, attraverso la conoscenza dei contenuti di base, che saranno parte del loro background, sia da quello mirante ad arricchire  i loro curricula nelle attività pratiche, che vengono somministrate loro, con tanto di spirito di abnegazione e, quotidianamente, dal nostro corpo docente.”    

Ospite della giornata, sarà la dottoressa Sabrina Vasciaveo, che illustrerà la collana di Cedrospeziato, con   due   libri:  “ Cedrospeziato,   la   storia   della   mia   cucina “   e   “ E’  l’ora   del   tè   –   e  non  tutti  se ne accorgono.”

La predetta scrittrice, con  il  primo  libro  della  collana dedicato al  food, sottolinea come il cibo,rappresenti  una risorsa necessaria da  cui  non  si  può  prescindere, sia per stabilire un dialogo interculturale, sia per non perdere mai di vista chi siamo.

” Con questo lavoro, voglio evidenziare la bellezza del mio territorio e dei suoi valori, come quello

dell’amore per la terra e per la famiglia, vera forza e sostegno inesauribile in un momento storico così complicato “,spiega l’autrice, che condivide con il lettore i ricordi d’infanzia, cari e personali, dai quali si evince la sua passione per il territorio di appartenenza.

“Sono appassionata al variopinto ambito del food: è un elemento culturale che ci riguarda tutti i giorni e con il quale siamo sempre costretti a fare i conti, sia per eventuali problemi di salute, sia, più semplicemente, per far quadrare il bilancio familiare.           

E ancora aggiunge: “ Credo che, nell’era dei food blog, con il frastuono creato dai tanti messaggi commerciali sul web, l’idea di

mettere ,su carta, chi siamo e da dove veniamo, possa essere utile per evidenziare un rapporto importante, quello con la propria terra, che non deve diventare conflittuale, ma di collaborazione, per una comune crescita.                                                                                                                         

“ E’ l’ora del tè…E non tutti se ne accorgono.”  

Il libro è il primo romanzo dell’autrice ed è il secondo della collana ideata dalla dottoressa Vasciaveo e distribuita da Feltrinelli.

Il tema focale di questo romanzo, che si snoda nell’attuale contesto storico sociale, è la relazione interpersonale:  le  relazioni sono lo   strumento   attraverso cui  è possibile intraprendere un viaggio interiore, che deve condurci alla serenità, meta ideale da raggiungere. La vita della protagonista Margherita, si intreccia con le storie di persone incontrate per caso e non, un delicato

passaggio, che vuole accarezzare la vita nel suo insieme, accompagnando il lettore quasi per mano,senza mai abbandonarlo. Una lettura mai noiosa e a tratti avvincente, che lascia aperta la porta della fantasia del lettore, partecipandolo al finale da scegliere.

“Un libro delicato, e al tempo stesso, profondo”, racconta Fabio Ivan Pigola, consulente letterario, che ha introdotto il libro al pubblico di Borgo d’Autore, durante la seconda edizione del festival, che segna un passaggio importante per l’autrice, che inneggia al momento del tè, come imprescindibile momento di stacco dalla quotidianità frenetica, che, spesso, ci condiziona. Margherita, la protagonista, sottolinea l’importanza di una pausa per ritrovare, anche attraverso l’amore per la natura, i piccoli piaceri dell’esistenza umana e ci spinge a riflettere sull’importanza del momento in cui intrecciamo relazioni con gli altri: non tutti abbiamo il medesimo stato d’animo   nello  stesso momento. Molti sono gli spunti di riflessione sulla condizione umana e molto lo spazio donato al lettore, per condividere ed arricchire la storia.” Sono entusiasta di presentare la collana Cedrospeziato anche all’interno di un contesto scolastico”, incalza l’autrice.“Ritengo sia sempre un’iniziativa lodevole, quella di offrire ai giovani alunni la possibilità di dialogare con la scrittura, anche attraverso un semplice simposio con l’autore.” Saranno approfondite,nel corso dell’incontro, anche alcune tematiche d’interesse, come il rapporto  con i cosiddetti New Media e l’importanza della scrittura social.

Breve biografia dell’autrice.

Sabrina  Vasciaveo  possiede una  laurea  magistrale in Giurisprudenza ed è specializzata in Comunicazione e Marketing d’Impresa.

Già giornalista, attualmente conduce alcune trasmissioni sulla web tv, Mitico Channel, e si occupa di Comunicazione d’Impresa. Nel 2016, ha ideato il suo brand, Cedrospeziato, che conferisce il nome all’omonimo sito web dedicato al Life style.

L’autrice, inoltre, devolve una percentuale del ricavato delle vendite del libro, all’AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.