Roma. La colpa di portare i capelli lunghi

Cronaca

Mi sembra impossibile che ancora oggi, nel terzo millennio, in un Paese civile come il nostro, per di più a maggioranza cristiana, la società e alcune famiglie ovviamente, possano dare un’educazione tale a dei ragazzi, da renderli capaci di aggredire con pugni e calci un ragazzo più piccolo, e solo, per il solo fatto che porta i capelli lunghi e uno zaino colorato.

E’ accaduto a Roma, due giorni fa, nei pressi della stazione metro di Rebibbia. Quattro ragazzi suppergiù di sedici anni, prima hanno insultato il ragazzino poiché osava portare capelli lunghi e zaino colorato, e poi lo hanno preso a calci e a pugni. Il quattordicenne è andato ugualmente a scuola. L’insegnante ha chiamato la madre, che ha accompagnato il figlio in ospedale. Il minore ha riportato un trauma cranico e ferite al viso. La signora ha sporto denuncia ai carabinieri della stazione Roma San Basilio. Periodo buio, preoccupante.

Ragazzi, tagliatevi i capelli e tingete di nero il vostro zaino, se non volete rischiare d’essere picchiati brutalmente da vigliacchetti che diventano coraggiosi quando sono in branco.

Renato Pierri