“Le prime voci libere. Dai campi di concentramento al teatro Piccinni”

CronacaDiritti & Lavoro

BARI – Lunedì  27 gennaio 2020, alle ore 9:30, presso l’Auditorium dell’Archivio di Stato di Bari, nell’imminente  ricorrenza del “Giorno della memoria”, si terrà un seminario di studi dal titolo “LE PRIME VOCI LIBERE – Dai campi di concentramento al teatro Piccinni” promosso dalla Prefettura U.T.G. di Bari e dall’Archivio di Stato, con la collaborazione del Comune di Bari, dell’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), dell’Ufficio Scolastico Territoriale, della Biblioteca Regionale della Puglia “Teca del Meditteraneo”.

Nel corso della cerimonia saranno consegnate tre medaglie d’onore alla memoria, concesse con decreto del Presidente della Repubblica, ai sensi della legge 27/12/2006, n. 296, a cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti. Seguiranno brani musicali a cura di studenti e docenti del Convitto “Cirillo” e dell’I.I.S.S. “Marco Polo” di Bari, tratti dai concerti che furono tenuti presso il teatro Piccinni di Bari da musicisti ebrei, ex internati del regime fascista nel 1943-1944.

All’evento parteciperanno le massime autorità civili e militari del territorio.

Tale iniziativa si inquadra nell’ambito di una serie di eventi programmati sul territorio dei quali si è data ampia esposizione nel corso della conferenza stampa in Prefettura svoltasi il 22 gennaio u.s..