L’ornamento di un amore di Pierfranco Bruni  in una armonica coralità

Cultura & Società

di Rita Fiordalisi

Bellissime poesie, armonica coralità dell’animo con una dimensione spirituale più elevata “Ornamento di in ampre” (Passerino). La poesia di Pierfranco Bruni rappresenta un amore senza tempo.

La prosa porta la malinconia del vivere dell’autore, il collezionista di occhiali diventa collezionista di bastoni e rappresenta in pieno la realtà che sente e vive Bruni. Il tempo, elemento cardine nella poesia e nella prosa.
L’amore non è più desiderio sensuale ma l’affermazione di un amore incorporeo che vive e si muove in un tempo senza tempo,  in una ricerca di un effluvio di sensi senza il vincolo della corporeità.

Magia di una poesia che esalta l’immortalità dei sentimenti, un amore che diventa guida, una curatela dell’animo. Un amore segreto, una bussola che indica la via dell’infinito, una certezza dell’esserci senza luogo, senza corpo, senza tempo.
Eppure c’è.

Nella poesia di Bruni l’ emotività traspare dalla necessità di affermare inconsciamente, di ufficializzare questo sentimento e la penna, maestra di vita, nella mano di PierFranco Bruni si presta ad offrire un palcoscenico anonimo al cuore – questo amore segreto non è più un segreto amore.
La poetica di Bruni, come la sua prosa e la saggistica si soffermano sul valore del viaggio, del tempo, del passato e del futuro, elementi che vengono sviscerati e modulati in un connubio di variazioni secondo lo stato d’animo del poeta e vengono, come tasselli in un mosaico, ricostruiti per offrire al lettore una visione della vita senza vincolo temporale.

L’ornamento di un amore rappresenta un punto di partenza nuovo, nella forma e nella sostanza del testo ma ciò che maggiormente celebra è la poetica. Versi incorporei che si posano sull’animo per trasferire un messaggio di eternità.