Cibo&scienza – Oil testing di evo cultivar Coratina e cena di degustazione

Enogastronomia & Cucina

Olio extravergine, al via la rassegna cibo e scienza

L’incontro si terrà venerdì 17 gennaio, ore 18.30, presso il Museo Diocesano

BITONTO (Ba) –  Rassegna di Cibo e Scienza: connubio prefetto. E’ il progetto di valorizzazione dell’olio extravergine di oliva promosso nell’ambito di un percorso dedicato alla cultivar Coratina. Alimentazione e scienza si intrecciano, in scena venerdì 17 gennaio, ore 18.30, nella suggestiva scenografia del Museo Diocesano, via Ferrante Aporti, 15, in cui si esploreranno i legami organolettici e le prospettive future della filiera dell’olio extravergine. L’evento, promosso all’Università degli Studi di Bari, relatore il Prof. Antonio Moschetta, docente di medicina interna e dal ristorante “Il Patriarca” alla guida dello chef Emanuele Natalizio, coinvolge professionisti, produttori agricoli e università.

L’obiettivo, dunque, è quello di raccontare il territorio che mette assieme oltre a scienza e piacere, anche la cultura dell’olio extravergine di oliva. L’appuntamento, inoltre, mira alla formazione di produttori agricoli ed esperti di cultivar.

Emanuele Natalizio

“Lo studio della nutrizione e stili di vita – spiega Moscehtta – garantisce la possibilità di conoscere meglio i meccanismi di prevenzione delle malattie cardiovascolari ed oncologiche. L’olio extravergine di oliva, quindi, rappresenta un esempio peculiare, poiché con i suo elementi organolettici e nutrizionali  ha dimostrato di essere un “farmaco” naturale. Siamo impegnati costantemente per avviare continue ricerche scientifiche al fine di migliorare, appunto, il nostro percorso nutrizionale e  migliorare la qualità della vita”.

“I consumatori –  aggiunge Natalizio – sono attenti alla qualità che trovano in tavola. Una esigenza dettata dal cambiamento culturale dell’arte della cucina e del cibo naturale. Non solo. E’ strategico, dunque, valorizzare le monocultivar, cambiare rotta e promuovere la filiera dell’eccellenza. Tale iniziativa, quindi, contribuisce non solo a creare momenti di informazione e di formazione sulla identità dell’olio extravergine di oliva monovarietale, ma anche a lanciare un messaggio culturale su un prodotto che va apprezzato per la sua classificazione merceologica e i valori nutrizionali”. Seguirà cena (su prenotazione) presso il Ristorante “Il Patriarca” via Beccherie Lisi, 15. Info e prenotazioni: 080.3740840 – 368.7501700.

Interverranno: Maria Luisa Clodoveo, Docente di Scienza e Tecnologia Alimentare Dipartimento di Medicina – Uniba; Marco Reggia, giornalista Flos Olei; Riccardo Scarpellini, Presidente F.J. Tytherleigh Italia; Filippo Falugiani, Presidente Airo; Fabiana De Nicolò, Assaggiatore ed esperta in Comunicazione dell’olio, Emanuele Natalizio, chef; Andrea Perrini, chef.