Bitonto ricorderà Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia

Cronaca

Inaugurazione della “Strada dei nostri eroi” in via Porta Robustina, luogo dell’uccisione. Sarà illuminata dalle delle vittime della mafia italiana

BITONTO – Due anni fa, il 30 dicembre 2017, Bitonto veniva scossa dalla notizia dell’omicidio dell’anziana Anna Rosa Tarantino, freddata durante uno scontro a fuoco tra bande criminali rivali mentre camminava ignara in una stradina nel cuore del centro storico.

L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Michele Abbaticchio, ricorderà quanto accaduto quella mattina con l’inaugurazione della “Strada dei nostri eroi” in memoria di Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia.

Domani (lunedì 30 dicembre) alle ore 18 via Porta Robustina, teatro della sparatoria, verrà, quindi, illuminata con le frasi più significative delle vittime della mafia italiana, in particolare di coloro che, a vario titolo, hanno contrastato le organizzazioni criminali.

Alla manifestazione, che intende essere testimonianza della vicinanza dello Stato alla città e alla famiglia della povera Anna Rosa, è prevista la partecipazione di cittadini e associazioni.

Subito dopo alle ore 18.30 in Cattedrale, su iniziativa della famiglia, sarà celebrata una santa messa.

Il 20 dicembre centinaia di studenti delle scuole cittadine hanno ricordato Anna Rosa Tarantino, sfilando in corteo per le vie del centro antico.