Caporalato: Lamorgese, non è invincibile

Cronaca

‘Dobbiamo adottare misure per superamento dei ghetti migranti’

FOGGIA –  “Il problema fondamentale è sicuramente il fenomeno del caporalato che si può risolvere: nulla è invincibile”. Lo ha assicurato la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, a Foggia dove ha partecipato al comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica. Presenti anche la ministra alle politiche agricole, Teresa Bellanova, il capo della polizia di Stato, Franco Gabrielli, il prefetto Michele Di Bari, capo del dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione. “Ci siamo dati degli obiettivi: abbiamo stabilito un programma di interventi su questo territorio che ci vedranno qui nuovamente a febbraio – ha precisato il ministro -. Ci sono delle misure che dobbiamo adottare anche per il superamento di questi centri (i ghetti dei migranti, ndr) dove vanno coloro che arrivano in Italia”. “Noi – ha concluso – dobbiamo valutare l’ipotesi di far venire, anche per un periodo limitato, queste persone regolarmente in Italia, per svolgere questo tipo di lavoro, per poi consentire loro di tornare nei paesi di origine”.