Mostre e infopoint in torri costiere e fari di Puglia

Ambiente & Turismo

Al via ostelli lungo la via Francigena. Presentati i Progetti Interreg CoHeN e TheRout_Net

BARI –  Presentati questa mattina in Fiera dall’Assessore all’Industria turistica e Culturale, Loredana Capone e dal Direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e valorizzazione del territorio, Aldo Patruno, due progetti, TheRout_Net e CoHeN, nell’ambito del Programma di Cooperazione Europea Interreg V-A Grecia – Italia 2014/2020.

Si tratta di due progetti in linea con l’impegno della Regione Puglia di promuovere politiche con le comunità accoglienti rispettose dell’ambiente e della natura e di costruire veri prodotti turistici che accompagnino le strutture ricettive con itinerari per il trekking, il cicloturismo, che siano anche legati alla storia del territorio – ha commentato l’Assessore Loredana Capone – E d’altro canto i due progetti hanno a che vedere anche con le azioni di miglioramento dell’accoglienza: le torri e i fari lungo la costa sono un elemento molto caratterizzante per la Puglia; restaurarli e renderli dei punti di accoglienza e di informazione con un filo conduttore che si lega al mare rappresenta un’azione molto importante perché li rende fruibili e utili e li inserisce in un percorso e un itinerario da offrire a pugliesi e viaggiatori.  La Via Francigena e i cammini storici di Puglia sono poi  un altro importante must della Puglia che ha visto il riconoscimento da parte  della Associazione europea dei cammini  della Via Francigena fino a Santa Maria di Leuca. Il fatto inoltre che siano due progetti in collaborazione con la Grecia è un valore aggiunto non da poco: gli itinerari saranno transfrontalieri fra due regioni dell’Europa ben collegate fra loro e amiche.

“CoHeN – Coastal Heritage Network” ha l’obiettivo di creare un itinerario della Costa Adriatico-Ionica, connettendo alcuni importanti edifici storici costieri in Puglia e in Grecia.

In Puglia il progetto si occuperà del restauro di 3 torri costiere, Torre di San Felice a Vieste, Torre Calderina a Molfetta e Torre Pietra a Margherita di Savoia e di 3 fari, San Cataldo a Bari, Faro di Punta Palascia a Otranto e  Faro Torre Carlo V a Ugento, per trasformarli in centri informativi ed espositivi, tappe di una rete di luoghi per raccontare i temi legati al mare e alla costa ma anche punti di partenza per conoscere il patrimonio di ciascun territorio.

E’ un progetto finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea Interreg CBC Grecia-Italia 2014/2020, inserito nell’Asse prioritario 2 “Gestione Ambientale Integrata” per un importo complessivo di € 6.420.600,00. Il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia è partner beneficiario del progetto per un importo di € 3.875.000,00.

I Partner greci sono : Eforato delle antichità di Aitoloakarnania e Lefkada, Eforato delle antichità di Ilia, Eforato delle antichità di Thesprotia – Ministero della Cultura e dello Sport della Grecia, Eforato delle antichità di Corfù.

“TheRoute_Net – Thematic Routes and Networks” ha l’obiettivo invece di valorizzare gli itinerari culturali e tematici ed i cammini storici, sempre in  Puglia e in Grecia. In Puglia il progetto si occuperà di restaurare otto edifici pubblici per realizzare la prima rete di ostelli lungo la Via Francigena e le vie storiche di Puglia, ideando un sistema di accoglienza e di servizi connessi per i camminatori ed i turisti.

E’un progetto finanziato dal Programma di Cooperazione Interreg V-A Grecia-Italia 2014/2020, inserito nell’Asse prioritario 2 “Gestione Ambientale Integrata”, per un importo complessivo di € 21.115.000,00. Il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia è partner beneficiario del progetto per un importo di € 11.163.250,00. Partner greci: Regione Epiro, Regione Grecia Occidentale, Regione Isole Ioniche, Ministero della Cultura e dello Sport della Grecia / Eforato delle Antichità di Acaia.

Sono coinvolti  il Comune di Monte Sant’Angelo  con l’Ostello ex Biblioteca, la Provincia Barletta-Andria-Trani  con l’ Ostello Fondazione Bonomo, il Comune di Ruvo di Puglia con l’Ostello ex Chiesa di San Matteo e Monastero dei Benedettini, il Comune di Putignano con l’Ostello del “Laboratorio Urbano” , il Comune di Brindisi con  l’Ex Ostello della Gioventù, il  Comune di Minervino di Lecce  con l’Ostello ex Scuola elementare – Borgo Specchia Gallone e il Comune di Otranto  con l’Ostello ex casa del Farista, Faro di Punta Palascia.