Inaugura il 20 dicembre la mostra 9 itinerari per 100 architetture del ‘900 in Basilicata e Puglia

Arte & Moda

Con l’allestimento di Open Design School

Dalle 16 alle 18,30 tavola rotonda con i protagonisti di questa esperienza e lectio magistralis di Franco Purini, Università di Roma La Sapienza

Inaugura il 20 dicembre la Mostra viaggiante “9 itinerari per 100 Architetture del ‘900 in Basilicata e Puglia” presso il Campus Universitario della Università degli Studi della Basilicata a Matera. L’iniziativa è organizzata dalla Sezione Basilicata e Puglia del DO.CO.MO.MO. Italia, in co-produzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Open Design School.

La Mostra è il risultato di un’attività di schedatura del patrimonio architettonico regionale del ‘900, intesa come uno strumento ‘aperto’ e implementabile, con cui ci si propone di conoscere e mettere ‘in rete’ 100 architetture moderne di qualità riconosciuta. I valori di queste opere nel territorio appulo-lucano, spesso riscontrabili in aspetti analoghi di altre architetture costruite in luoghi, tempi e circostanze differenti, ne escono potenziati rispetto a quelli individuabili attraverso l’autonoma considerazione delle singole opere. Esse sono state selezionate su 151 da un Comitato scientifico internazionale di cui fanno parte tra gli altri: William J. Curtis, Federico Bucci, Franco Purini, Amerigo Restucci che ha curato l’introduzione del Catalogo della Mostra, edito da Gangemi Editore, curato da Mauro Sàito e Antonello Pagliuca.

L’allestimento è realizzato da Open Design School che ancora una volta si pone come uno strumento fondamentale a servizio delle istituzioni per l’attuazione e l’attivazione di progetti, costruendo un design sartoriale che risponde a diverse esigenze, anche su grande scala. In questo caso, seguendo le modalità progettuali di Open Design School, in linea però con le necessità della mostra e con lo spirito dei tempi, Open Design School ha creato un allestimento in legno modulare e flessibile: dal momento, infatti, che la mostra sarà itinerante, la struttura sarà agile e multiforme, ma anche ecologica, in grado di essere adattata a diversi spazi.

L’inaugurazione della mostra, che si concluderà il 24 gennaio 2020, sarà anticipata alle ore 16 da una tavola rotonda cui parteciperanno Aurelia Sole, Rettrice Università degli Studi della Basilicata, Ferdinando F. Mirizzi, Direttore del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo, Antonella Guida, Coordinatore del Corso di Studi in Architettura, Patrizia Minardi, Dirigente Ufficio Sistemi Culturali e Turistici Regione Basilicata, Rita Orlando, Senior Project Manager, Open Design School Matera, I-Dea, Fondazione Matera-Basilicata 2019, Raffaele Vitulli, Presidente Cluster Basilicata Creativa. Seguono alle 16,30 gli interventi di Antonello Pagliuca, Università degli Studi della Basilicata e curatore insieme a Mauro Sàito, che presenterà la mostra, Antonio Conte, Università degli Studi della Basilicata, che racconterà come Conoscere il patrimonio moderno, e lo stesso Sàito, Docomomo Italia con L’eredità dei maestri moderni. Chiude alle 17 la lectio magistralis di Franco Purini, Università di Roma La Sapienza, “Mediterraneo e Modernità“. Appuntamento inoltre per il finissage con la presentazione del volume Materiali Made in Italy. Avanguardia italiana nell’Industria delle costruzioni del primo ‘900 di Antonello Pagliuca, Università degli Studi della Basilicata.