Comuni ricicloni: a Gravina il premio Seconda Categoria

Ambiente & Turismo

Legambiente premia l’amministrazione comunale gravinese

Il riconoscimento conferito durante la presentazione del rapporto “Comuni ricicloni Puglia”

Gravina? Un Comune riciclone. A confermarlo è Legambiente, che lo scorso anno, per i risultati conseguiti dalla città del grano e del vino nel corso del 2018, aveva conferito all’amministrazione comunale la menzione speciale Start up, per i notevoli progressi fatti segnare nella fase di avvio del servizio di raccolta differenziata. Quest’anno, invece, per i miglioramenti fatti segnare durante il 2019, al municipio gravinese è andato il premio Seconda categoria, riservato agli enti che, nei primi nove mesi dell’anno in corso, abbiano raggiunto la media percentuale pari o superiore al 65%.

La consegna del riconoscimento è avvenuta in mattinata a Bari, nel corso del convegno di presentazione del rapporto sui Comuni ricicloni di Puglia, iniziativa promossa da Legambiente col patrocinio della Regione e dell’Anci. A ritirare la targa dalle mani del presidente di Legambiente Puglia, Francesco Tarantini, e dell’assessore regionale all’ambiente, Gianni Stea, è stato l’assessore all’igiene urbana, Paolo Calculli. «Abbiamo portato a casa un altro importante riconoscimento, che premia l’impegno della comunità gravinese», il primo commento di Calculli.

Un’affermazione confortata dai numeri: nel 2018, nei primi 6 mesi di vigenza della differenziata, la percentuale era salita dal 17 al 65%. Dal Gennaio all’Ottobre 2019 un ulteriore salto, fino a toccare la media del 70,73%.«Il riconoscimento conferitoci – dice dal canto suo il sindaco Alesio Valente – è la testimonianza del valore dell’impegno portato avanti dall’amministrazione comunale in questi anni, ponendo termine a proroghe che tenevano in piedi un contratto risalente nel 1995. Per il secondo anno consecutivo Legambiente certifica la bontà e la stabilità della svolta. Problemi e criticità non mancano, ma l’entusiasmo e la voglia di cambiare danno una marcia in più: sono fiero dei miei concittadini ed orgoglioso di essere gravinese».

Aggiunge Calculli: «Abbiamo tagliato un traguardo importante: doveroso è il ringraziamento all’Unicam, al Servizio comunale ambiente, alla Polizia Locale, ai tecnici ed agli operatori della Raccolio, insieme alla città protagonisti di una grandiosa azione sinergica. Nel 2020 cercheremo di imprimere un’ulteriore accelerazione alla crescita della differenziata, intensificando ulteriormente i controlli e dando un giro di vite anche all’attività repressiva degli illeciti».