Web marketing e le nuove opportunità in agricoltura

Ambiente & Turismo

Web marketing e le nuove opportunità in agricoltura. Se ne parlerà il 17 dicembre presso la Camera di Commercio. Insieme Coldiretti, Unioncamere, Camera di Commercio, Punto Impresa Digitale e Progetto Policoro dell’Arcidiocesi 

BRINDISI. Marketing digitale a supporto delle aziende agricole, innovazione intesa come chiave di quelle aziende che oggi vogliono essere competitive per reggere la concorrenza, organizzazione della produzione aziendale migliorata da nuovi hardware e software che impattano positivamente sulla filiera produttiva. Questi sono solo alcuni degli argomenti di cui si discuterà martedì 17 dicembre dalle ore 16, presso la sala convegni della Camera di Commercio di Brindisi.

Insieme nell’organizzazione la stessa Camera di Commercio, Coldiretti Brindisi e Coldiretti Giovani Impresa, Eccellenze in digitale – Unioncamere, Punto Impresa Digitale e Progetto Policoro dell’Arcidiocesi Brindisi – Ostuni.

La rivoluzione digitale è in atto e non può essere ignorata. Questo vale per tutti i settori e anche per l’agricoltura, che pur essendo un settore molto antico, può validamente conservare la tradizione e aprirsi all’innovazione. Parlare, quindi, di agricoltura digitale, agricoltura 4.0 non deve spaventare, perché il digitale è una grande opportunità di crescita per un settore fondamentale come quello agricolo.

Quali aziende agricole possono e devono ricorrere al digitale? Tutte: quelle che producono prodotti da lavorare, quelle che trasformano le materie prime in prodotti finiti, quelle che rivendono al dettaglio i prodotti agricoli. In ogni caso, il digitale deve diventare un prolungamento dell’azienda, un ponte di collegamento tra attività agricola reale, negozio e clienti cui vendere i prodotti. Un’azienda che fa agricoltura digitale ha un unico fine: vendere, a prescindere dalla concreta attività di produzione, trasformazione o rivendita del prodotto.

Quali strumenti digitali consigliare a un imprenditore agricolo? Bisognerebbe conoscere il tipo di attività cui applicare il marketing digitale, il target del potenziale cliente da raggiungere e le piattaforme digitali più frequentate dagli agricoltori digitali o da semplici appassionati di alimentare e prodotti sani.

Dal sito web per farsi conoscere e informare all’e-commerce, dalla pagina Google My Business ai social media, vere piazze online molto usate dalle persone di tutte le fasce di età, come Facebook, Instagram, Linkedin e Youtube. Puntare al marketing digitale è molto utile per dare visibilità a un nuovo marchio, che si affaccia sul mercato oppure per far aumentare la notorietà di un brand, presente da tempo sul mercato. Non solo; attraverso gli strumenti del marketing digitale è possibile mantenere costantemente il contatto diretto con i clienti già acquisiti, fare attività di fidelizzazione e promuovere i propri prodotti, oltre che far conoscere il proprio lavoro e raccontare la storia della propria azienda. Anche il futuro delle aziende agricole sta in un mix tra l’online e l’offline.