“Taekwondo Massafra”. Auguri a sorpresa al M° Tommaso Petrelli per i 60anni

Sport & Motori

Giovedì scorso al Centro Sportivo Taekwondo Massafra” non c’erano lezioni e la palestra, aperta oltre 30 anni fa dal M° Tommaso Petrelli, ancora leader incontrastato, era chiusa. Tutto normale, Almeno così sembrava. Era stata prevista una cena, ma prima di andare nel locale prefissato, il M° Nicola Lepore (con lui anche Roberto Bellinvia ed Elviro Maggiore si erano dati appuntamento presso un bar) ha pregato il M° Petrelli di accompagnarlo con la sua auto in palestra, perché aveva dimenticato un documento che gli era di estrema importanza. Il Maestro ha acconsentito. Aperta la doppia porta della palestra, il locale si è improvvisamente animato all’inverosimile a piene luci e si è sentito solo un grido in coro: “Tanti auguri maestro!!!”. Abbracci, sorrisi, foto,.. (non è mancata la torta).I ragazzi della palestra del Team Petrelli con la collaborazione dei loro genitori sono stati gli organizzatori di questa festa a sorpresa al loro Maestro in occasione del suo sessantesimo compleanno. Tutti sono stati molto entusiasti e fortemente motivati nel mostrare, insieme ai loro genitori, tutta la loro gratitudine e affetto.

Si sono prodigati in gran segreto dal primo all’ultimo affinché questa fosse una festa con i fiocchi senza insospettire minimamente il Maestro. E la loro sorpresa è riuscitissima. Basta dire (noi amichevolmente eravamo tra i presenti), che si respirava un’aria familiare di coesione come se tutti gli atleti fossero i figli di un grande “Padre” che meritava una grande festa per il suo compleanno. “Grazie (hanno gridato per farsi sentire da tutti). Grazie per tutto quello che hai fatto e fai per noi”.

La sorpresa per il maestro è riuscita alla grande e non poteva mancare la sua commozione per l’accoglienza ricevuta. Nel suo discorso alla fine della festa, il maestro ha ringraziato tutti e ha parlato anche della sua vita (oltre a far vedere un filmato con i i tanti successi dei suoi atleti) precisando con commozione di ritenersi fortunato nel vederli tutti intorno e di quanto ha ricevuto dal Taekwondo in quanto ha saputo dare il meglio di sé in trent’anni di Taekwondo. Ed ha anche evidenziato un particolare ringraziamento all’arch. dott. Martino Montanaro, Presidente Regionale Taekwondo FITA Puglia, anche lui presente a sorpresa. Gli atleti hanno anche dedicato una lettera al loro Maestro, scrivendo, fra l’altro: “Ci hai insegnato cos’è il rispetto, ad essere umili, leali e onesti. Ci hai insegnato ad essere forti, a credere in noi stessi, a rialzarci nelle sconfitte ed a continuare a lavorare dopo una vittoria, ci hai insegnato quella che oggi è parte della nostra vita e per questo non smetteremo mai di ringraziarti. Tanti auguri Maestro!”.

La commozione del Maestro Petrelli (cintura nera VII da) è continuata nonostante volesse fare il duro. A festeggiarlo anche la moglie Teresa Tagliente e tutti i suoi familiari. Ci piace ricordare che è già Delegato della Provincia di Taranto, Delegato Regionale e Commissario Tecnico / Settore Forme per la Regionale Basilicata” e di recente “Stella di bronzo” al merito sportivo per il suo lavoro svolto finora nel promuovere il Taekwondo con tutti i suoi valori, sempre attento alla formazione morale e sportiva dei suoi atleti, piccoli e grandi, numerosi dei quali hanno conquistato nel tempo medaglie e titoli (diversi arrivando anche a vestire i colori azzurri) e oltre 300 a conquistare le cinture nere. Senza contare i numerosi tecnici e maestri, che ora operano in totale autonomia in altre palestre in tutta la provincia e anche fuori. Da non dimenticare il M° Petrelli anche come organizzatore (stage con campioni olimpici al Palazzo dello Sport e fra l’altro con il M° Park Young Ghil, precursore del Taekwondo in Italia) e come capo della delegazione italiana di taekwondo che in Corea del Sud ha brillantemente rappresentato l’Italia al Global Demostration Taekwondo 2017. Complimenti M° Petrelli e … auguri.

Nella foto alcuni momenti della festa.