Banca popolare di Bari, bene il decreto del governo

Cronaca

Banca Popolare di Bari, bene il decreto del governo ma occorre fare di piu’ per tutelare i piccoli risparmiatori

Sulla vicenda della Banca Popolare di Bari la Regione Puglia è pronta a fare fino in fondo la sua parte, come dichiarato anche dal Presidente Michele Emiliano in queste ore, soprattutto per tutelare i piccoli risparmiatori che rischiano di vedere andare in fumo, non certo per loro responsabilità, i risparmi accumulati in una vita di lavoro e di sacrifici.

Seguo questa vicenda da tempo e già nel settembre del 2017, da semplice consigliere regionale, depositai una mozione in Consiglio per sollecitare l’adozione di ogni utile iniziativa finalizzata ad evitare una crisi dello storico istituto di credito barese che avrebbe potuto assestare un durissimo colpo all’economia e allo sviluppo della Puglia.

Ora, con il decreto varato dal Governo nazionale, si potrà procedere con il salvataggio della più grande banca popolare del Meridione, tutelando in particolar modo i correntisti che, così, non corrono alcun pericolo. Ma tutto questo non è sufficiente ed è necessario fare qualcosa in più: il nostro obiettivo, infatti, non può che essere, da un lato, quello di fare in modo che BpB continui nella sua ordinaria attività di sostegno alle famiglie e al sistema delle imprese del territorio e, dall’altro, quello di tutelare i circa 70.000 piccoli azionisti che, purtroppo, rischiano seriamente di perdere tutto. A questo proposito riteniamo indispensabile che il Governo nazionale metta in campo quanto prima forme di indennizzo diretto, esattamente come fatto per le banche venete, in modo da poter ristorare in modo congruo gli azionisti coinvolti. Non vorremmo che i piccoli azionisti della Banca Popolare di Bari, infatti, venissero trattati come “risparmiatori di serie B” e rimanessero senza alcuna forma di tutela.

Il Governo regionale, nei limiti delle sue competenze istituzionali, metterà in campo tutti gli strumenti necessari per poter stare accanto a quanti, in queste ore, stanno vivendo l’incubo di poter vedere i propri risparmi andare in fumo. 

La Regione Puglia non li lascerà soli.

Mino Borraccino 

Assessore allo Sviluppo Economico  

Regione Puglia