Casa Papanice, una mostra a Taranto

Cultura & Società

 

Il famoso edificio romano oggi è sede di un’ambasciata

    Si tratta di ‘Casa Papanice’, un edificio civile della Capitale costruito dall’archistar Paolo Portoghesi in collaborazione con l’ingegner Vittorio Gigliotti, che prende il nome dall’ imprenditore Pasquale Papanice, committente dell’opera.
    Casa Papanice, che si trova in via Giuseppe Marchi, è considerata in tutto il mondo il simbolo del postmodernismo italiano, e ha rappresentato una fonte d’ispirazione per artisti e intellettuali, oltre a essere il set di numerosi film come ‘Dramma della gelosia’ (1970), di Ettore Scola, o ‘Lo strano vizio della signora Wardh’ (1971), di Sergio Martino.
    Oggi il palazzo è sede dell’ambasciata giordana. Una destinazione che in questi mesi, nel 50mo anniversario della costruzione, ha suscitato polemiche per l’attuale assetto dell’edificio. La mostra su Casa Papanice aprirà al Castello Aragonese ed è curata da Edmondo Papanice, nipote dell’imprenditore edile tarantino Pasquale Papanice, che amava il cinema e la volle dedicare alla Settima Arte. Rimarrà aperta al pubblico fino al 30 ottobre, gratuitamente, ed esporrà le foto originali di Oscar Savio, poster di film d’autore, testi riguardanti il boom economico, progetti dell’edificio e verranno contestualmente assegnati i premi Halp Cultura, dell’omonima associazione. Anche David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo, ha espresso apprezzamento per l’evento e lo storico edificio. (ANSA).