Weekend dell’immacolata: ecco dove lo hanno trascoso i baresi

Viaggi & Turismo

Intanto, gia’ boom di prenotazioni per natale e capodanno 

di  Myriam Di Gemma

BARI – La crisi? Quando si tratta di vacanze, per i baresi non c’è crisi che tenga. Il weekend dell’Immacolata, nonostante la festa di San Nicola, molti lo hanno trascorso fuori città.

Chi ha deciso di partire, ecco le destinazioni raggiunte più gettonate: le capitali europee (prima tra tutte Parigi) ma anche molta Puglia e il Cilento.

“Una vacanza breve di 4 giorni – spiega Lucia Lacasella, dell’agenzia “Groupintown” in via Melo – è stata un toccasana per rilassarsi e ‘staccare la spina’. Molte famiglie ma anche coppie hanno scelto Budapest, Londra e la sempre attuale Parigi. I prezzi? Tutto compreso all’incirca 350 euro a persona”.

Il tour operator nonché agenzia di viaggi “Federiciano Travel”, via Abate Girmma, ha proposto ai suoi clienti una meta insolita ma accattivante: il Cilento. “E’ una zona tutta scoprire e da vivere – evidenzia Maurizio Federighi, titolare e direttore tecnico – e dunque abbiamo proposto una esperienza con pernottamento ad Agropoli, e visite a Paestum, Castellabate e Certosa di Padula. L’albergo scelto per il pernottamento è dotato di ogni comfort, tra cui il centro benessere. Moltissimi i nuclei familiari che hanno scelto questa destinazione”. Boom di prenotazioni anche per 4 giorni in giro per i castelli più belli (Trani Barletta, Castel del Monte, Oria, Manduria). “Gli stessi pugliesi – ammette Federighi – non conoscono le bellezze del nostro territorio. Ecco perché ho organizzato queste esperienze. Buona risposta anche per le masserie e dimore storiche nel Salento e il giro per i giardini botanici”.

Anche la “Federiciano Travel” conferma la scelta di baresi verso le capitali europee. Molto richieste Vienna, Praga, Colonia, Berlino, Parigi e Edimburgo e Bordeaux.

Gianni Favia dell’agenzia “Cifali viaggi” in via Piccinni, conferma la perfetta riuscita dei giorni 6,7,8 dicembre organizzati in Puglia. “Abbiamo organizzato – dice Favia – per conto dell’associazione Cral, una vacanza per 1000 famiglie, in totale 3500 persone. La destinazione?  Giovinazzo, Martina Franca. L’associazione Cral ci sceglie da sempre. E abbiamo ritenuto privilegiare località vicine, dato che si tratta di famiglie”.

Tra le 3 agenzie, la “Cifali” è la più “anziana”. Da 20 anni sul territorio, ma quale è il segreto nonostante la crisi e nonostante il “booking fai da te” su Internet?  “Questo settore – ammette Favia – non conosce crisi se c’è la qualità e l’onestà. Con la vacanza, non si scherza. Il cliente vuole godersi il relax meritato, spendendo bene i suoi risparmi e, quindi, noi dobbiamo programmare tutto affinché sia eccellente, e anche perché poi il nostro cliente scelga nuovamente noi per una vacanza successiva”.

Ma per Natale e Capodanno, quali sono le tendenze? Chi ha già prenotato, cosa ha scelto?

La “Groupintown” va sul sicuro: le crociere. Questa agenzia infatti è il venditore n.1 in Italia di crociere MSC. Moltissimi baresi scelgono la crociera. “I nostri clienti migliori – confida Lacasella – sono i pensionati che effettuano 3 crociere all’anno. Ma abbiamo già avuto prenotazioni per Natale e Capodanno, dalla nostra clientela alta che ha scelto le Maldive, le Antille francesi ed inglesi, ma anche Sharm El Sheick”.

Maurizio Federighi invece per Natale e Capodanno ha promosso fortissimamente la Puglia: Salento, Valle d’Itria. Ma anche il Cilento ha avuto “il botto”. “Per Capodanno tuttavia – aggiunge Federighi – ci sono quelli che vogliono a tutti costi trascorrerlo, ‘abroad’. I più venduti restano New York e Parigi. Non poche coppie per Natale hanno scelto Sharm, Lisbona, Gerusalemme e Israele, e la Giordania. Per Capodanno, la Federiciano Travel ha organizzato un sontuoso itinerario nella Marocco Imperiale. “E ho avuto  – racconta soddisfatto Federighi – un grande seguito. C’è grande attesa da parte dei miei clienti, per come sarà vivere i primi giorni del 2020 in Marocco”.

La “Cifali viaggi” ha prenotato per Natale e Capodanno molto Egitto, Sharm è tornata di moda. Non sono mancate le prenotazioni per Maldive, Capo Verde e Caraibi. Ma poi Gianni Favia in persona sta promuovendo pacchetti per la Cina, una terra magnifica “avanti in tutto, è spettacolare davvero – conclude Favia, appena reduce da un viaggio proprio in Cina.

Myriam Di Gemma