Che fine ha fatto il progetto della nuova aerostazione di Lamezia Terme?

Ambiente & Territorio

CALABRIA – Che fine ha fatto il progetto della nuova aerostazione? A chiederlo è il vice presidente provinciale di FDI avv. Francesco Grandinetti considerato che dr. De Felice (amministratore delegato della S.A.Cal. e Presidente della Sacal GH), anziché proseguire nel progetto preliminare del 2015 e porre in essere ogni adempimento necessario per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo della nuova aerostazione, sembra volersi determinare per la predisposizione di un “concept design” ovvero di un’idea progettuale sul terminal aeroportuale di Lamezia Terme che potrebbe vanificare il concorso già espletato e il lavoro svolto da oltre 20 anni. In attesa, nei prossimi mesi, nell’aeroporto di Lamezia Terme potremmo veder realizzare dei capannoni di tela per sopperire, temporaneamente, al forte incremento di traffico dei passeggeri e, dunque, impegnare risorse economiche rilevanti per il noleggio di tali strutture.

Ebbene, se così fosse, prosegue Grandinetti, ci troveremmo sia nella condizione di rivedere il quadro economico del progetto preliminare revisionato a marzo del 2015, sia di fronte ad un’immagine indecorosa, agli occhi dei passeggeri dello scalo internazionale Lametino, rappresentata proprio dai predetti capannoni in tela.

A tal proposito, tralasciando la cronostoria sulla necessità di adeguare il terminal aeroportuale di Lamezia Terme, giova rilevare che il quadro economico del progetto preliminare, revisionato a marzo 2015, della nuova aerostazione di Lamezia Terme, dedicata al solo traffico passeggeri in partenza, ha previsto un investimento complessivo di 51 milioni di euro (di cui 17 milioni come quota parte garantita da finanziamento pubblico e 34 milioni a carico della Sacal).

Cosicché, ad ottobre 2016, la Regione Calabria non solo ha comunicato alla S.A.Cal. la decisione della Commissione Europea (confermando tale finanziamento) ma ha anche chiesto, alla medesima società di gestione dell’Aeroporto, il Piano Industriale per la realizzazione dell’opera.

Ebbene, di fronte a ciò, pare che la govenance di S.A.Cal., piuttosto che procedere con gli adempimenti necessari per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo della nuova aerostazione, nei mesi scorsi, abbia pensando l’opportunità di predisporre il sudescritto “concept design”. 

Pertanto, alla luce di quanto evidenziato, chiediamo lumi in merito al progetto definitivo ed esecutivo dell’opera e, dunque, chiarezza sulla fattiva realizzazione della nuova aerostazione di Lamezia Terme.

Vice presidente provinciale Cz di FDI avv. Francesco Grandinetti