Successo del Concerto di Santa Cecilia a Mesagne.

Eventi & Spettacoli

Nella suggestiva cornice del Teatro Comunale di Mesagne all’interno di un programma del Ministero dei beni Culturali – MIBAC,  si è tenuto il concerto di Santa Cecilia tra l’altro la Santa protettrice dei musicisti. Tra le tante autorità invitate, è salito sul palco per un saluto il Sindaco di Casarano il dott. Gianni Stefano, comune in cui nasce e ha casa   l’Orchestra Sinfonica Valente. Tutto questo appunto, grazie all’intervento dell’Amministrazione comunale e del Sindaco il quale ha lodato l’impegno sociale dell’orchestra nel dare alle giovani leve del territorio la possibilità di alternativa, meglio uno strumento musicale che stare per strada.

Il grande evento è stato presentato dall’attore Luciano Marinelli, che per la prima volta si è cimentato nella presentazione di  un concerto sinfonico. L’Orchestra diretta dal Maestro Salvatore Valente, dal  quale prende il nome, ha fatto alzare realmente tutti in piedi per le magiche atmosfere create dai suoni degli strumenti dell’Orchestra. Inoltre ha diretto alcuni brani compreso quello di apertura  il maestro Roberto Lazzari eseguendo Game of Thrones

 ( Colonna sonora dell’omonimo Trono di Spade).

Inoltre gli spettatori hanno assistito ad un vero scoup

giornalistico, visto che è stata presentata la realizzazione dell’opera LA CARTOMANTE che dovrebbe vedere il debutto nella sua Prima mondiale entro inizi del 2020. Luciano Marinelli  che sarà appunto il regista dell’Opera, ha descritto per pochi minuti, il tanto giusto per suscitare l’interesse dei presenti e della Stampa. I più curiosi dicono che Marinelli sarebbe venuto proprio per omaggiare la presentazione dell’Opera prima. In effetti Marinelli nell’introduzione ha spiegato, facendo quasi vivere l’Opera dal vivo, creando con il tono della sua voce un gioco di magia tra luci ed ombre il mistero di questa Opera Prima. Ma la delizia è stata suggellata quando Marinelli dal palco ha dichiarato che questa Opera è stata composta e scritta non per la propria madre o per la propria donna, ma bensì scritta e composta per una persona speciale, un amico vero un amico di quelli che oggi non esistono più, i veri galantuomini, ancora più fitto il tutto quando Marinelli non presenta questo amico, ma ne riferisce solamente il nome, un’Opera dedicata ad un vero amico, ad un grande amico …..ad UMBERTO. Un’esplosione di applausi ha investito tutto il teatro, oltre ovviamente la curiosità. Sono stati presentati una decina di brani, dalla Carmen ad Un amore così grande per concludere in una vera e suggestiva aria natalizia con le note di New York  New York. Una serata che nessuno mai avrebbe voluto perdere.

Serata riuscita perfettamente, pubblico soddisfatto e foto di tutto il palco al completo con Luciano Marinelli  i maestri Salvatore Valente, Roberto Lazzari, la responsabile pubbliche relazioni Orchestra Sinfonica Valente Beatrice Ventura.