Il ministro Provenzano a Sky Tg24: “La Plastic Tax non si tocca”

Ambiente & Turismo

 

“Abbiamo bisogno non di alzare la pressione fiscale, ma redistribuirla al suo interno per evitare di pesare sulla classe media” ha detto il ministro per il Sud durante il programma Start

“Si può intervenire su tutto ma togliere la plastic tax assolutamente no”: così il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano (Pd) intervenuto a Sky Tg24, “stiamo maturando giustamente una sensibilità ecologica, ce lo chiedono i nostri figli per evitare che il pianeta vada al collasso”. Il ministro ha poi definito “un errore” l’aver chiuso sul nascere la discussione su una “rimodulazione dell’Iva”. Andava “abbassata sui beni essenziali e alzata su alcuni beni di lusso”. Se “su un tartufo invece di pagare il 4 per cento di Iva si paga un po’ di più, così come su una Lamborghini, non succede nulla. Su questo pero – ha detto il ministro – non c’è stato accordo e ognuno deve assumersi le sue responsabilità”.

“Rimodulare le tasse”

“L’impianto della manovra va bene e va difeso, ma si può ancora migliorare” ha aggiunto Provenzano ribadendo che bisogna intervenire sul sistema fiscale: “L’interesse del Paese è non è gravare sulla classe media – ha detto il ministro – è molto facile far passare il messaggio no tax che peraltro è quello del centrodestra ed è anche l’idea di molti italiani. Ma chi dice no tax non ci dice neanche che tipo di società ha in mente. Abbiamo bisogno non di alzare la pressione fiscale, ma redistribuirla al suo interno per evitare di pesare sulla classe media, che è quello che è successo negli ultimi 30 anni”.