Raccolta alimentare per la III Giornata Mondiale dei Poveri

Cultura & Società

Delegazione Terra d’Otranto del Sovrano Ordine di Malta e Gruppo Taranto del Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta (CISOM) – “Raccolta alimentare per la III Giornata Mondiale dei Poveri” -16 novembre 2019

Anche quest’anno in occasione della terza Giornata Mondiale dei Poveri, che si celebra domenica 17 novembre, il Sovrano Ordine di Malta ha previsto numerose iniziative per testimoniare la sua presenza quotidiana accanto alle persone in difficoltà, in 120 paesi del mondo.

La Giornata Mondiale dei Poveri è occasione per porre sempre più l’attenzione di tutti noi su una condizione che affligge in tutto il mondo quasi 600 milioni di persone e che, come riportato da Papa Francesco nel Suo messaggio vede “famiglie costrette a lasciare la loro terra per cercare forme di sussistenza altrove, orfani che hanno perso i genitori o che sono stati violentemente separati da loro per un brutale sfruttamento; giovani alla ricerca di una realizzazione professionale ai quali viene impedito l’accesso al lavoro per politiche economiche miopi; vittime di tante forme di violenza, dalla prostituzione alla droga, e umiliate nel loro intimo”.

I dati Istat parlano chiaro, ci dicono che oggi in Italia 1 milione e 800mila famiglie vivono in uno stato di povertà assoluta, particolarmente colpite le famiglie del Mezzogiorno, in particolare i nuclei numerosi con figli minori, quelli con disoccupati o il cui capofamiglia non possiede alcun titolo di studio.

Come negli anni scorsi, la Delegazione Terra d’Otranto del Gran Priorato di Napoli e Sicilia del Sovrano Ordine di Malta insieme al Gruppo Taranto del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, hanno organizzato una raccolta alimentare nella giornata di sabato 16 novembre presso il punto vendita CONAD di Taranto nella centralissima via Di Palma.

Nonostante il momento che la città di Taranto sta vivendo sia particolarmente critico,  sia dal punto di vista occupazionale che ambientale come quotidianamente si può vedere dalle cronache per la vicenda della ex-Ilva, i tarantini hanno dimostrato la loro sempre grandissima generosità donando tantissimi beni alimentari di prima necessità come pasta, riso, pelati e passate di pomodori, olio di oliva, tonno e legumi in scatola, latte a lunga conservazione, farina, sale, zucchero, caffè, biscotti, merende varie e omogeneizzati.

Gli alimenti ed i beni raccolti sono stati donati domenica 17 novembre al C.A.S.A. – Opera di Carità – gestita dalla Confraternita Maria Santissima Addolorata e San Domenico di Taranto e verranno distribuiti alle tante famiglie bisognose della nostra comunità accogliendo concretamente il Messaggio di Papa Francesco: “A tutte le comunità cristiane e a quanti sentono l’esigenza di portare speranza e conforto ai poveri, chiedo di impegnarsi perché questa Giornata Mondiale possa rafforzare in tanti la volontà di collaborare fattivamente affinché nessuno si senta privo della vicinanza e della solidarietà”.