Accordo bilaterale  Puglia- Russia, previsto a Taranto  Centro di coordinamento TCar

Ambiente & Territorio

Nella mattinata di oggi, nell’ambito degli incontri bilaterali tra Regione Puglia e la Russia, ho incontrato alcuni rappresentanti dell’Azienda di Stato russa Rosatom e dell’Università moscovita Sechenov. 

Rosatom è l’azienda di Stato della Federazione Russa per l’energia atomica che opera anche in ambito medico  per la diagnostica e la radioterapia nel trattamento delle malattie oncologiche.
Sechenov è la prima Università Statale Medica di Mosca. 

Sono in fase di perfezionamento degli accordi che riguardano  la sfera scientifico-commeciale. Tra le nostre due realtà, quella pugliese e quella russa, possono nascere buone collaborazioni nell’ambito della ricerca scientifica.  La nostra regione  si presta notevolmente come attrattore di investimenti esteri grazie alle buone basi culturali scientifiche, tecnologiche e innovative.

La futura collaborazione riguarderà la realizzazione di progetti congiunti di ricerca scientifica nel settore medico nucleare, ricerca oncologica e gestione ospedaliera;promozione della condivisione delle competenze con particolare attenzione agli studi clinici o e ai relativi requisiti normativi in medicina nucleare e oncologia; azioni di formazione del personale medico in medicina nucleare e oncologia; rafforzamento della formazione del personale medico e sessioni di istruzione per vari livelli; implementazione di iniziative di cooperazione congiunta nei settori dell’imprenditoria comune e progetti commerciali per le aziende della Regione Puglia (Italia) o Russia; promozione di scambi di docenti e ricercatori universitari; condivisione di contatti, competenze, informazioni, materiali di studio e relazioni scientifiche; supporto agli scambi di studenti di tutti i livelli di istruzione;organizzazione di conferenze, seminari, riunioni e altri eventi;pubblicazioni congiunte. 

E’ stato raggiunto l’accordo tra la Rete Oncologica della Puglia, l’Aress, la Regione Puglia, Università di Sechenov, Rosatom Healthcare per istituire a Taranto il primo Centro di coordinamento dedicato alle TCar cell. 

La terapia con cellule T CAR è un tipo rivoluzionario di trattamento del cancro del sangue che aiuta i globuli bianchi alterati di un paziente ad uccidere le cellule tumorali. 

Già ad aprile prossimo si terrà, proprio nella città jonica, la prima conferenza italo-russa  e  una Summer school sul tema.

Si tratta di un importante risultato che pone Taranto alla ribalta mondiale dell’alta tecnologia  medica che si tradurrà positivamente  nella cura delle patologie oncologiche, per la qualificazione e specializzazione professionale.

Con l’Assessorato allo Sviluppo ci impegneremo per trasformare queste opportunità di collaborazione in occasioni di crescita e sviluppo per la  Puglia. 

Mino Borraccino 

Assessore allo Sviluppo Economico  

Regione Puglia