La piccola industria di Confindustria Puglia aderisce al Pmi day

Cultura & Società

Più di 600 studenti alla scoperta delle eccellenze imprenditoriali del territorio

BARI – Domani più di 600 studenti pugliesi di 11 Istituti scolastici entreranno in azienda, forse per la prima volta nella loro vita, per scoprire come nascono e si sviluppano i prodotti e i servizi industriali e come le idee si trasformano in progetti.

Complessivamente nella regione saranno 11 le aziende aperte in occasione della decima edizione del PMI DAY, la Giornata Nazionale delle piccole e medie imprese promossa da Confindustria, alla quale, anche quest’anno, ha aderito il Comitato Piccola Industria di Confindustria Puglia, presieduto da Maria Teresa Sassano, con tutti i Comitati Piccola Industria delle Confindustrie territoriali pugliesi.

Cinque gli appuntamenti promossi sul territorio regionale, in tutte le province, cinque eventi che vedranno protagonista il mondo della scuola, con i suoi giovani, gli studenti, per un approccio moderno, immediato ed efficace con le realtà produttive del sistema delle competenze delle imprese. Quest’anno sarà presente in Puglia per un tour aziendale nella BAT, il coordinatore nazionale del PMI DAY Piccola Industria Stefano Zapponini.

“Il PMI DAY – dichiara il Presidente del Comitato Regionale Piccola Industria Maria Teresa Sassano – è un percorso di conoscenza su tutto il territorio regionale, mirato alle giovani generazioni della scuola in un processo motivazionale sempre più virtuoso. L’esperienza in azienda offre agli studenti, agli insegnanti e alle comunità locali l’opportunità di conoscere da vicino le nostre realtà produttive, l’impegno e il talento che gli imprenditori condividono con i propri collaboratori nella realizzazione di prodotti e servizi, i risultati raggiunti e i progetti futuri e accrescere la consapevolezza sull’importanza e sul ruolo delle pmi nell’economia e nella società”.

L’iniziativa è stata lanciata nel 2010 e da allora contribuisce alla promozione della cultura d’impresa tra le nuove generazioni. Sono stati complessivamente quasi 8 mila i ragazzi pugliesi coinvolti nelle varie edizioni, riscuotendo successo e apprezzamento crescenti.

Il tema della lotta alla contraffazione si conferma il focus principale anche dell’edizione di quest’anno, allargata al tema dell’italian sounding e della proprietà intellettuale. Sempre più forte anche la vocazione internazionale della manifestazione che si svolge nei Balcani con la partecipazione di Confindustria Albania, Confindustria Bulgaria, Confindustria Romania e Confindustria Serbia, in Belgio in collaborazione con la Delegazione di Confindustria Bruxelles, negli Stati Uniti e per la prima volta anche in Portogallo, Spagna e Tunisia.

L’iniziativa è inserita nella XVIII Settimana della Cultura d’impresa, organizzata da Confindustria e nella Settimana Europea delle Pmi promossa dalla Commissione Europea..