Replica d’opportunita’

Diritti & Lavoro

Confermiamo la scelta della nostra Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, www.associazioneitalianinelmondo.it e delle testate giornalistiche IL CORRIERE NAZIONALE, www.corrierenazionale.net. CORRIERE DI PUGLIA E LUCANIA, www.corrierepl.it, il giornale del Sud, e RADICI, www.progetto-radici.it, il giornale per gli italiani nel mondo, e di non sostenere nessuno dei partiti di maggioranza e d’opposizione finché non avremo chiaro il panorama regionale e italiano.

Le nostre convinzioni hanno tutt’altro significato. Il nostro scopo resta informativo, formativo e di stimolo alla riflessione.

logo

Circa i motivi di “sofferenza” economica che, almeno sembrerebbe, non sono stati trattati in modo specifico a livello politico restiamo, ovviamente, sulle posizioni che avevamo evidenziato in precedenza.

Sul “Vincolo di Mandato”, riteniamo che non ci siano dubbi. Insomma, chi è stato eletto in un Partito non dovrebbe poter trasmigrare in un altro con un’operazione burocratica, più che politica.

Per coerenza, il Parlamentare che intende lasciare il Partito d’originaria appartenenza e trasmigrare in un altro dovrebbe, prima, dare le dimissioni e attendere, poi, una nuova tornata elettorale. La legge che, ora, lo consente può essere cambiata.

Dato che il Capo dello Stato ci rappresenta tutti, sarebbe opportuno che alla sua elezione partecipassero anche comuni cittadini estrarre a sorte a livelli regionali.

Stabilito che anche il numero dei deputati eleggibili dall’estero, secondo la Legge Tremaglia, potrebbe essere ridotto, sollecitiamo alcuni suoi aggiornamenti che, per nostra fortuna, non hanno nulla di costituzionale.

Con la speranza d’essere stati più chiari, anche se necessariamente sintetici, in argomento ritorneremo prima di fine d’anno. Già sollecitando, per tutti, una maggior chiarezza politica e meno incoerenza parlamentare.

Giorgio Brignola