Giovane 18enne scavalca cancello di casa e muore impiccata

Cronaca

Written by:  Monica Montanaro

Una ragazza di 18 anni rientrando a casa dopo aver trascorso una serata in discoteca, per non disturbare nella notte la sorella che in quel momento dormiva e con la quale conviveva, ha scavalcato la recinzione metallica dell’abitazione, ma probabilmente a causa della scarsa visibilità notturna o per motivazione ancora ignote, forse dovute ad un’alterazione psico-fisica legata all’assunzione di alcool o sostanza di tipo stupefacente, è rimasta sciaguratamente impigliata all’altezza del collo con il maglioncino ed è deceduta per impiccagione.

La  tragedia accaduta la notte scorsa in località Loranzè, nell’hinterland torinese. Questa è la ricostruzione preliminare effettuata dagli inquirenti sul drammatico evento verificatosi. A scoprire la vittima ormai esanime è stata la sorella la mattina seguente.. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri chiamati dai familiari della povera giovane deceduta. Allo stato attuale gli investigatori stanno procedendo con le indagini di rito, sottoponendo ad interrogatorio le persone prossime alla vittima. Gli uomini delle forze dell’ordine hanno richiesto anche il parere tecnico del medico legale, il quale è giunto sul luogo della fatale disgrazia, nonostante si sia trattato di un incidente fortuito,  per escludere ogni altra eventuale ipotesi di reato.