“Taranto non rinuncia alla Facoltà di Medicina e Chirurgia”

Cronaca

Massimo SERIO, Articolo Uno: Apprendiamo con stupore e sconcerto la decisione di sospendere le lezioni nella Facoltà di Medicina e Chirurgia a Taranto.

A distanza di pochi giorni dell’avvio delle lezioni, stupisce la decisione del Rettore dell’ Università Aldo Moro, prof. Stefano Bronzini, di interrompere le attività didattiche, visti gli sforzi che sono stati fatti nel territorio jonico per ampliare l’offerta formativa, istituendo a Taranto una Facoltà – come quella di Medicina e Chirurgia – strettamente legata ai gravi problemi sanitari che incombono sulla città.

Si tratta di una decisione discutibile, affrettata, che comunque non andava presa unilateralmente. 

Adesso chiediamo di sospendere e ridiscutere questo provvedimento e, in subordine, chiediamo impegni concreti e formali per assicurare che il corso parta dal 2020/21, e non in un indefinito “prossimo futuro”, come affermato dal Rettore Bronzini. 

Nel contempo proponiamo che Regione e Comune di Taranto riuniscano le Istituzioni locali, dall’Università all’ASL e ai Comuni della Provincia jonica, con l’obiettivo di richiamare ciascuno alle proprie responsabilità e di sollecitare l’opinione pubblica a fare proprie le ragioni che impongono che a Taranto nasca e cresca la Facoltà di Medicina e Chirurgia.

Avvertiamo, infatti, la necessità di un piano di rilancio della proposta, che deve scaturire da un confronto fra tutte le parti in causa, ciascuna delle quali deve assumersi le proprie responsabilità.

Non va neppure trascurata la necessità che negli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado di Taranto e provincia già nel corso di quest’anno scolastico vengano realizzate iniziative di orientamento che mirino a informare gli studenti sulla presenza di questa Facoltà nel nostro territorio. 

Chiederemo infine che il Ministro Fieramonti e il nostro Sottosegretario De Cristofaro, con il quale ci collegheremo in teleconferenza già nella giornata di oggi, alle 14,da Taranto, si facciano carico a loro volta del problema, garantendo alla comunità jonica la realizzazione dell’obiettivo di ampliare l’offerta formativa dell’Università di Taranto con la definitiva istituzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia.

 
Il segretario provinciale di Articolo Uno Taranto 
 
Massimo SERIO