Pulizia eccezionale a Cellamare

Ambiente & Turismo

Pulizia eccezionale a Cellamare: domenica 27 “ecofesta” in paese con musica popolare, giochi ed animazione 

Continuano le “ecofeste” a Cellamare. Dopo gli eventi “Dai peso ai tuoi rifiuti” e “Festa del riuso”, e dopo aver reso “green” anche la festa di San Raffaele Arcangelo, Patrono del paese, a Cellamare arriva la pulizia eccezionale trasformata in un evento di valorizzazione ambientale a 360 °.

70X100Puliamo

Domenica 27 ottobre dalle 9, in piazza Risorgimento, momenti di giochi ed animazione, ma anche di musica popolare a cura dell’associazione culturale Musae, accompagneranno la pulizia ambientale vera e propria. Ai partecipanti, adulti e bambini, saranno distribuiti eco kit, gadget e premi ecologici. Il percorso porterà il corteo in strade urbane e rurali per una pulizia capillare, ma allo stesso tempo giocosa e divertente. Alcuni rifiuti potranno essere riciclati direttamente nei contenitori posizionati sul mezzo Ercav che accompagnerà il corteo, altri nella Ecomobile in piazza Risorgimento.

L’attività fa parte di quelle previste nell’ambito del bando “Ecofeste” che il Comune di Cellamare si è aggiudicato. Ercav, società che si occupa sul territorio del servizio di igiene urbana, ha implementato queste attività, sviluppando un vero e proprio calendario di eventi “green” che fino alla fine dell’anno coinvolgeranno vari target. 

In occasione, ad esempio, dell’evento “Natale ecosostenibile” e del tradizionale “Presepe Vivente”, infatti, saranno distribuiti agli esercenti di bevande e gastronomia, kit ecologici composti da posate compostabili, caraffe di vetro, etc. affinchè anche la parte gastronomica della festa sia a basso impatto inquinante.

 “Pulire la città insieme è un gesto dal grande valore simbolico. Significa partecipare attivamente alla buona gestione del proprio paese, significa averne a cura il futuro, oltre che il presente. Significa voler avere un ruolo da protagonista nella rivisitazione culturale che stiamo cercando di attuare in paese. – spiega Gianluca Vurchio, sindaco di CellamareSensibilizziamo con eventi anche per aggregare con musica, animazione e giochi. Siamo dell’idea che fatti concreti come il voler eliminare la plastica dalle scuole ben prima della scadenza prevista da normative comunitarie Cellamare può essere uno dei primi paesi della città metropolitana in tal senso”.