L’Ass. Borraccino a Confindustria sui Fondi nel comparto agroalimentare

Ambiente & Turismo

L’Ass. Borraccino a Lecce, all’iniziativa di Confindustria sui  Fondi della Programmazione 2020-2026 nel comparto agroalimentare.

Ho partecipato nel pomeriggio di oggi, a Lecce, all’iniziativa organizzata da Confindustria “Le proposte di Confindustria Lecce per l’utilizzo dei Fondi della Programmazione 2020-2026 nel comparto agroalimentare”.

Alla presenza del presidente di Confindustria Lecce, Giancarlo Negro, del presidente della Sezione Industrie alimentari Confindustria Lecce, Maurizio Zecca, del direttore di Puglia Sviluppo, Antonio De Vito, ma anche di molti imprenditori del settore, abbiamo avviato una discussione circa alcune richieste del comparto di trasformazione agroindustriale.

È  emersa l’esigenza che era stata prevista nella programmazione 14/20 ma che poi la Direzione Generale Agricoltura della Commissione europea non ha recepito.

Si tratta delle cantine, degli oleifici, dei caseifici e degli stabilimenti di trasformazione di  prodotti agricoli che anziché stare nella competenza  del FESR stanno in quello del FEASR.

Ho spiegato, alla numerosa platea  che la richiesta di Confindustria Lecce puó essere recepita garantendo che lavoreremo nella direzione auspicata ovvero di contenere questi interventi per la programmazione 21/27 nell’ambito del FESR.

Pertanto ho sottoscritto, per presa visione insieme al presidente  di Puglia Sviluppo Antonio De Vito, la proposta di Confindustria Lecce.

Mino Borraccino

Assessore Sviluppo Economico

Regione Puglia