Trofeo del Levante, campionato italiano bicilindriche e challenge ford mpm

Sport & Motori

 La cronaca di un week end ricco di sport!

Un caldo sole estivo ha caratterizzato la seconda prova del Trofeo del Levante, valida come finale del Campionato Italiano Bicilindriche Pista e per il Challenge Ford MPM.

La manifestazione, organizzata dall’ormai affiatato team composto dalla Eptamotorsport, la Scuderia Assominicar, ha fatto registrare il tutto esaurito di pubblico sugli spalti e nel parco piloti.

Challenge Ford MPM Gara1: davanti ad un Autodromo stracolmo di gente proveniente da tutta l’Italia, il sempre giovane Carlo Casillo firma pole position e gara 1 seguito da Francesco Savoia e Antonello Casillo. Gara caratterizzata dall’esposizione della bandiera rossa per un incidente occorso al pilota Antonio Auricchio, per fortuna senza conseguenze.

Bicilindriche Gruppo 5 Gara 1: le caratteristiche per una finale al cardiopalma ci sono tutte grazie alla presenza dei migliori preparatori e piloti dell’intero territorio nazionale. Al termine delle qualifiche, è Giancarlo Cuomo a far registrare il miglior crono. Parte la gara e subito i ritmi si alzano come le temperature interne ed esterne all’abitacolo…gara corretta sportivamente e spettacolare. Vince Giancarlo Cuomo su Pasquale Coppola e Domenico Cuomo. 

Bicilindriche Gruppo 1,2-2-5 amat. Gara 1: in gruppo 1,5 fa “filotto” il forte pilota Gino Palmisano che conquista pole position, giro veloce e prima posizione. In gruppo 2 si impone Domenico “billo” Ferrara mentre in gruppo 5 Antonino De Gregorio.

Racing Start 1600+N: Firma la pole Angelo Marino. Parte la Gara e con una partenza fulminea ed irruenta Cosimo Laghezza e Franco Leogrande si portano davanti. Attardato De Palo che si rende protagonista di una rimonta a suon di sorpassi. Laghezza allunga ma a pochi giri dal termine resta senza freni e si arrende ad un inarrestabile De Palo che conquista la vittoria e firma il miglior giro in gara sotto gli applausi del pubblico. In N 1.6 vince Graziantonio Menza

Nankang Lupo Cup: Il forte Benny Strignano sbaraglia la concorrenza firmando pole, giro veloce in gara e vittoria…nulla da aggiungere su questa giovane promessa dell’automobilismo pugliese che si afferma in ogni tipologia di gara. I 12 piloti a bordo delle coloratissime vetture della Epta Motorsport, nonostante una troppo letterale interpretazione della parola “Gara”, hanno dato non poco spettacolo per la gioia del pubblico presente. Ai commissari sportivi l’arduo compito di rimettere a posto le classifiche decretando la vittoria per Strignano, seguito da Mansueto e Mariella.

Racing Start e Plus: il Lombardo Enrico Bettera segna il miglior tempo in qualifica. Schieramento composto da vetture molto belle e performanti. Pronti via e Annamaria Fumo parte bene appaiando Bettera alla prima curva, i due si “sfiorano” ad elevata velocità e ad avere la peggio è la Fumo costretta al ritiro. Vince la gara Bettera davanti a Cioffi e Montanaro. In Rs 2.0 trionfa Pagone davanti a Schena. Il giovane De Nuccio conquista un bel secondo posto in RSTB davanti all’esordiente Andrea Farina. Marsilia si aggiudica la Rs Plus 2.0.

Monomarca Peugeot 1400: Argese piglia tutto! In uno schieramento ricco di vetture e piloti di notevole qualità ritorna alla vittoria il fasanese Donato Argese che riesce a firmare anche la pole e il giro migliore in gara. Lo segue Amodio Cozzolino, autore di una gara impeccabile e Massimiliano Parisi, driver salentino che vide sfumare il podio all’ultimo giro della prima prova. Gara molto corretta e “tirata” anche alle spalle del gruppo di testa con numerosi sorpassi che hanno esaltato il pubblico sulle tribune.

Turismo e Granturismo: Firma la pole ma parte dalla corsia box in ultima posizione a causa di un problema tecnico, il “fiammante” pilota partenopeo Piergiacomo Randazzo che a suon di sorpassi sbaraglia la forte concorrenza conquistando la vittoria a bordo della bellissima Lotus Exige. Alle sue spalle si piazzano Giorgio Gianfranco su Porsche Cup Gt3 e Sabatino Di Mare su Seat Leon Supercopa. In Gt l’intramontabile presidente della Scuderia Fasano Corse, Pinuccio Pace, conquista la vittoria e in E1 3000 Giordano Giovannini, su Seat Leon Racer si piazza in seconda posizione.

Sport & Formula: Pole position al suo rientro in pista per Leo Laguardia e sfortunata prova per Antonio Colucci che non riesce a prendere il via a causa di un problema tecnico. Si spegne il semaforo e Laguardia fa pattinare la sua osellina mentre ne approfittano immediatamente Armando Stola su formula e Francesco Montagna su Radical. Laguardia inizia la rimonta a suon di sorpassi fino alla conquista della vittoria. In Cn2 si impone De Crescenzo.

Challenge Ford MPM Gara2: Si invertono le posizioni in griglia e il giovane Lisi parte dalla Pole position ma nulla può nei confronti dell’esperienza dei suoi diretti avversari. Spampinato si fa subito avanti ma lo stesso deve cedere ad un grintoso Savoia che si prende la prima posizione fino alla conquista della vittoria. In seconda posizione si piazza Carmelo Spampinato davanti a Carlo Casillo.

Bicilindriche Gruppo 5 Gara 2: Come da regolamento, si invertono le prime sei posizioni di Gara 1 ma già dal secondo giro davanti ci sono sempre loro…Domenico e Giancarlo Cuomo, Pasquale Coppola e un’esuberante Pastore costretto al ritiro dopo pochi giri. Duello corretto alle spalle dei primi tra Pippo Marino e Ciro Sannino. Domenico Cuomo si porta davanti ma ritarda la staccata prima del tornatino, Coppola ne approfitta e si prende la testa fino alla vittoria. Il podio vede Coppola seguito da Domenico Cuomo e Giancarlo Cuomo.

Bicilindriche Gruppo 1,5-2 Gara 2: Griglia dimezzata a causa di molti problemi tecnici. Parte in pole Gino Palmisano che arriva solo al traguardo vincendo il gruppo 1,5. In gruppo 2 si impone Domenico Ferrara.

Prossimo appuntamento il 17 novembre con la terza ed ultima prova del Trofeo del Levante che avrà coefficiente 1,5.

Info e classifiche su www.trofeodellevante.com