Uomo dell’anno? É un camaleonte

Cultura & Società

Ama passare inosservato, si adatta bene ad ogni tipo di donna e sa usare bene la lingua.

Lo sostiene CougarItalia.com, il portale che promuove incontri tra donne 35-50enni e uomini più giovani, che -basandosi sulle ultime ricerche scientifiche- mette in evidenza quanto sia importante il sesso orale per far durare una coppia.

Secondo le ultime ricerche scientifiche condotte dalla State University of New York, dall’Indiana University (National Survey of Sexual Health and Behavior) e dall’University of Michigan, per le donne, soprattutto quelle sopra i 30 anni, anche il sesso orale è un fattore indicativo di una buona relazione.

E lo conferma anche l’83% delle donne intervistate in un sondaggio realizzato ad agosto 2019 da CougarItalia.com, il primo portale in Italia a specializzarsi nel promuovere incontri tra donne più grandi e uomini più giovani, su un campione di 2 mila donne di età compresa tra i 30 ed i 49 anni.

In base a quanto ha potuto appurare CougarItalia.com, se l’uomo è bravo a praticare l’orale le donne soprassiedono anche su eventuali cilecche.

«Anche se per un certo numero -sempre più esiguo- di persone è ancora un tabù, il cunnilingus è ormai un preliminare imprescindibile per avere una vita di coppia soddisfacente, può addirittura sostituire un rapporto completo e perfino evitare di essere traditi» sottolinea Alex Fantini, fondatore di CougarItalia.com.

«Il nuovo ruolo sessuale della donna, più emancipata ed aperta, la porta a perseguire il suo diritto a provare piacere, quindi a richiederlo» commenta Alex Fantini.

Ad approfondire il fenomeno è la ricerca dal titolo “Women’s Negotiation of Cunnilingus in College Hookups and Relationships” (https://psycnet.apa.org/doi/10.1080/00224499.2011.585523), pubblicata sul Journal of Sex Research, realizzata dai ricercatori del dipartimento di sociologia Laura Backstrom (dell’Indiana University), Elizabeth Armstrong (dell’University of Michigan) e Jennifer Puentes (dell’Indiana University), che dimostra -tra l’altro- che le donne gradiscono il cunnilingus tanto quanto gli uomini gradiscono la fellatio.

Poi ancora le ricercatrici Sarah Vannier e Lucia O’Sullivan del dipartimento di psicologia della University of New Brunswick, la più antica università di lingua inglese in Canada, nella loro ricerca intitolata “Who gives and who gets: why, when and with whom young people engage in oral sex” (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22327462) hanno ottenuto conferma che i motivi fisici-sentimentali sono le principali ragioni per le quali si desidera questo tipo di pratica.

Le ricercatrici canadesi hanno potuto dimostrare che sia gli uomini che le donne si sentono predisposti al sesso orale quando desiderano una maggiore condivisione emotiva. E per quanto riguarda gli uomini, essi si spingono sempre più volentieri verso il cunnilingus poiché rende più facile trovare armonia e superare la classica ansia da prestazione.

Ma ciò non significa che queste siano le uniche motivazioni a giocare un ruolo significativo: secondo Vannier ed O’Sullivan sono elementi altrettanto importanti l’espressione di se stessi ed il piacere.

Per quanto riguarda la fellatio, invece, un’altra ricerca condotta dalla State University di New York dimostra che lo scambio dei liquidi può essere un ottimo antidepressivo naturale. Dopo aver esaminato la vita sessuale di 293 donne e confrontato il loro stato di benessere mentale, i ricercatori hanno dimostrato l’esistenza di un elevato grado di correlazione tra benessere psichico ed assunzione di liquidi seminali, che contengono serotonina, melatonina, cortisolo ed ossitocina, ormoni capaci di migliorare l’umore e di combattere l’insonnia.

«Certo è che, a prescindere dalla chimica, il sesso orale ha un ruolo fondamentale non solo come fonte di piacere ma anche come strumento per trovare una maggiore empatia con il partner» conclude il fondatore di CougarItalia.com.