Tragedia all’uscita dalla discoteca, morti 3 giovani a Ferrara

Cronaca

Un’automobile con quattro amici a bordo si è schiantata contro un albero nel ferrarese: il conducente era sotto l’effetto di alcool. Attualmente è indagato per omicidio stradale plurimo

Written by:  Monica Montanaro

Nella notte scorsa a Ferrara si è verificato un gravissimo incidente automobilistico. Quattro giovani amici viaggiavano in auto di ritorno dalla serata trascorsa in allegria in discoteca, quando il conducente un giovane di 24 anni ha sbandato andandosi a schiantare contro un platano fuori dalla carreggiata dalla parte del lato passeggero. La condotta incauta alla guida del veicolo ha cagionato la perdita della vita a tre degli amici: Manuel Signorini, 23 anni, di Salara (Rovigo), Giulio Nali, 28 anni, di Occhiobello (Rovigo) e Miriam Berselli,  21 anni, di Ferrara, morti all’istante dell’urto. I quattro amici erano a bordo di una Mazda bianca, la quale è andata semi distrutta a causa del forte impatto contro l’albero. Il guidatore 24enne, sopravvissuto alla tragedia, è stato trasportato d’urgenza in ospedale per essere sottoposto alle cure mediche essendo rimasto soltanto ferito. L’incidente si è verificato intorno alle 2,15 della scorsa notte, in via Cento a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara.

I carabinieri di Ferrara, intervenuti sul luogo dell’incidente, hanno espletato i dovuti accertamenti, dai quali è emerso che il giovane alla guida aveva un tasso alcolemico pari a 1,30, quasi tre volte superiore al limite consentito per legge. E’ stato acclarato, pertanto, che il ragazzo era alterato psico-fisicamente poiché aveva assunto dosi massicce di alcool, ed attualmente è indagato per omicidio stradale plurimo. La dinamica del terribile incidente è stata ricostruita dagli uomini delle forze dell’ordine, i quali hanno imputato la colpa al conducente che guidava in stato di ubriachezza ad una velocità sostenuta, insieme al fattore dell’asfalto umido, lo avrebbe fatto sbandare e uscire inizialmente di strada, poi, riuscito momentaneamente  a riprendere il controllo dell’auto immettendosi nuovamente sulla corsia, ha riperso il controllo andandosi a schiantare contro l’albero. Il 24enne è rimasto ferito in codice rosso, ma sempre in stato di coscienza, mentre per gli altri tre amici, suoi colleghi in un supermercato del ferrarese, non c’e stato nulla da fare, sono deceduti sul colpo dopo lo schianto. I vigili del fuoco hanno ritrovato i corpi dei tre giovani incagliati nelle lamiere, e dopo ore di lavoro sono riusciti a liberarli invano.

“Sto proponendo il lutto cittadino al consiglio comunale per la morte dei tre ragazzi” ha dichiarato in un comunicato stampa Barbara Paron, sindaco di Vigarano Mainarda. “Di fronte a un lutto così grande credo che il silenzio sia più che dovuto, sono vicina alle famiglie dei ragazzi e rispetto il loro dolore. Da parte nostra, a Vigarano stiamo lavorando ad una iniziativa per la giornata internazionale degli incidenti su strada perché, se è vero che le istituzioni devono fare la loro parte per scongiurare queste tragedie utilizzando le risorse che il bilancio ci permette di investire, – aggiunge il sindaco – vanno anche sensibilizzati gli automobilisti sulle cause degli incidenti. Serve un grande lavoro di sensibilità rispetto al codice strada, lavorare sulla cultura del rispetto delle norme”.