Il documento di Forza Italia in netto contrasto al Conte bis e alla sinistra

Politica & Diritti

Written by: Monica Montanaro

C’è aria di fermento all’interno partito forzista. Nella giornata di oggi i capigruppo di Forza Italia alla Camera e al Senato, Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini presenteranno il documento politico rappresentativo del partito nel corso delle riunioni dei gruppi parlamentari convocate in serata a Montecitorio e a Palazzo Madama. Le riunioni sono indette per discutere e preparare la linea strategica da adottare nell’imminenza delle elezioni regionali, nel ruolo di oppositori politici rispetto al governo in carica giallorosso.

I punti sostanziali del documento politico che sintetizzano l’idea politica strategica di FI in questa fase congiunturale: “Forza Italia non garantirà mai nessuna forma di sostegno al Conte bis. Il partito rimane, come ribadito a più riprese dal presidente Berlusconi, il perno essenziale dell’alternativa alla sinistra e, nella stringente attualità, ribadisce la sua natura intrinsecamente antitetica e inconciliabile al governo delle quattro sinistre”.

Il testo verrà presentato dinanzi ai molti deputati e senatori azzurri per ottenere il loro beneplacito con l’apposizione della relativa firma. Lo scopo precipuo della redazione di tale documento consiste nella volontà di convergere i vari gruppi del partito verso la medesima linea comune, tracciata dal leader Silvio Berlusconi.

Forza Italia si propone, pertanto, come alternativa assoluta all’area politica della sinistra formata dal Pd e dal neonato partito di Matteo Renzi. ”Riteniamo, di conseguenza un grave pericolo l’attuale maggioranza a sostegno del governo e condividiamo quindi totalmente le parole espresse con nettezza dal presidente Berlusconi nell’intervista al Corriere della Sera del 20 settembre 2019 nella quale si afferma che ‘qualunque forma di sostegno verso questo governo è e sarà del tutto impossibile’, riporta ancora il documento di matrice forzista.